LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

‘Un è suppa che è pani ammugliatu

1 min read
se non è zuppa è pan bagnato

A prima vista sembrerebbe un detto gastronomico ma non è assolutamente così: chi pensasse di trovarsi una ricetta delle nostre care nonne, potrebbe rimanere con le papille gustative in attivo inattive

Il proverbio «se non è zuppa è pan bagnato», entrando nel merito della discussione, viene riferito a un fatto o una dichiarazione che, anche se chiamata o presentata in modo diverso, è sostanzialmente la medesima. Q

uando si parla di riduzione dell’organico per mascherare un licenziamento si adopera nel parlato questa particolarissima locuzione, per fare un esempio. Il gotico «suppa» (da cui la voce tedesca «suppe», quella francese «soupe» e l’altra inglese «soup») significa letteralmente «fetta di pane bagnata».

Pertanto, sono tutte espressioni addolcite tendenti ad esprimere la stessa pietanza: ops, lo stesso pensiero! «Politica, pubblicità e stampa sono pieni di versioni edulcorate della stessa “zuppa”, appunto.

Quando si tratta di marketing è persino piacevole leggere od ascoltare versioni più ricercate per esprimere un concetto noto. È un esercizio di stile, uno studio edonistico della lingua italiana» -dice Raffaella Roani, come darle torto!?

A rendere quest’immagine con un’espressione albionica diremmo: «it’s six of one and half a dozen of the other»; se poi dovessimo concederci un piglio da Corte di Versailles: «c’est blanc bonnet et bonnet blanc».

Insomma, è un detto paneuropeo, per concludere: si mastica un’idea in punta di forchetta nel Convivio più variegato della nostra comunicazione. Il piatto è servito….finanche a parole!

Prof. Francesco Polopoli