LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Vacantiandu. Al via le esibizioni del premio Fita con “Filumena Marturano”

2 min read

Filumena Marturano”. La famosissima opera del grande Eduardo De Filippo è stata rappresentata al teatro Grandinetti nell’ambito della rassegna Vacantiandu con la direzione artistica di Diego Ruiz e Nico Morelli e la direzione amministrativa di Walter Vasta.

Con la rappresentazione di “Filumena Marturano” è stata avviata inoltre la sezione dedicata al Gran Premio Fita (Federazione del teatro amatoriale italiano) che per la prima volta si tiene in Calabria e che porterà in città 16 compagnie amatoriali selezionate in tutta Italia. Si tratta di compagnie naturalmente iscritte alla Fita.

La prima regione a presentare un suo lavoro sul palco lametino del Grandinetti è stata la Campania con la Compagnia Archivio Futuro di Napoli che ha portato in scena il capolavoro di Eduardo diretto dal regista Peppino Colace.

La pièce ha convinto il pubblico che non ha lesinato gli applausi agli attori partenopei ed in particolare alla protagonista, Ornella Girimonte, che ha interpretato Filumena Marturano con grande passione e sentimento.

Lo spettacolo è stato valutato dalla giuria Fita presente allo spettacolo; il lavoro teatrale parteciperà al Gran Premio del Teatro Amatoriale Italiano la cui cerimonia di premiazione si svolgerà il 29 marzo 2020 sempre al teatro Grandinetti.

Vacantiandu è uno dei progetti culturali con validità triennale finanziati dalla Regione Calabria con fondi PAC 2017-2020. La Fita su proposta progettuale presentata dall’Associazione teatrale I Vacantusi di Lamezia Terme, ha assegnato alla Calabria lo svolgimento della fase finale del Gran Premio del Teatro Amatoriale (Gpta) 2019/2020.

Ogni membro della giuria, alla fine di ogni rappresentazione, deve compilare una scheda di valutazione per ciascuno spettacolo ed esprimere il proprio voto assegnando un punteggio da 1 a 5. La giuria è coordinata da Giovanna Villella, responsabile della comunicazione del progetto Vacantiandu.

I giurati sono: Francesco Passafaro, attore/regista e direttore artistico del Teatro Comunale di Catanzaro; Aldo Conforto, attore/regista e direttore “Teatro di Calabria Aroldo Tieri”; Salvo Venuto, attore “Teatro di Calabria Aroldo Tieri”; Armando Pagliaro, già dirigente dipartimento Cultura Regione Calabria; Pino Vitaliano, docente di filosofia; Natalia Polimeni, docente di lettere; Maria Scaramuzzino, giornalista.

Red.

Copyright © All rights reserved.