Eventi&Cultura

Animula presenta Romolo Calandruccio

Continua la kermesse musicale proposta dall’Associazione Animula con la “prima rassegna chitarristica di primavera 2017”. Sabato, 25 marzo, è la volta del M° Romolo Calandruccio con il concerto per chitarra francese dal titolo “Tre italiani a Parigi: Carulli, Carcassi, Molino”.

Romolo CalandruccioIl M° Calandruccio terrà il suo Matinée alle ore 10,30 nell’auditorium del Liceo Campanella, mentre il Soirée è previsto sempre Sabato alle ore 18,30 nella sala del Castello Normanno di Maida.
L’evento di Maida si svolge anche grazie alla collaborazione con la locale Pro Loco, Presidente dott.ssa Teresa Cinque, che già aveva fortemente voluto ospitare, nella chiesa di San Nicola, lo splendido concerto tenuto dalla chitarrista bielorussa Tatyana Ryzhkowa in data 12 marzo.
Di notevole interesse la lezione-concerto per chitarra barocca e rinascimentale tenutasi sabato 18 marzo dal Maestro Francesco Mirarchi, esperto di strumenti a corde antichi.
All’interno della manifestazione si è avuto un intervento del M° liutaio lametino Vincenzo Piazzetta, ricercatore e costruttore di strumenti popolari autoctoni, il quale ha spiegato come gli strumenti popolari, nella loro evoluzione, siano legati a doppio filo con il mondo degli strumenti colti.
Il M° Mirarchi ha poi tenuto un concerto serale nei locali del CRAC, Centro Ricerche per le Arti Contemporanee sito in via Piersanti Mattarella, dove il pubblico ha potuto assaporare l’atmosfera musicale che era possibile trovare nel periodo di riferimento degli strumenti.
Di uguale pregnanza il concerto tenutosi martedì 21 marzo dal duo da camera formato dal chitarrista Maurizio Agrò e la flautista Nelly Italia entrambi siciliani.
La formazione ha proposto ai ragazzi presenti nell’Auditorium del Liceo una lezione concerto sull’evoluzione della musica da camera nel periodo tra 800 e 900, eseguendo un repertorio originale per questa formazione.
Il concerto è stato poi riproposto in forma completa nei locali della biblioteca comunale di Lamezia Terme dove è stato possibile ascoltare una esecuzione fresca e di mirabile virtuosità tecnica ed espositiva.

Pubblicità

Pubblicità