Cronaca

Gioia Tauro: Maxisequestro di giocattoli contraffatti

Sequestrati dalla Guardia di Finanza più di 10mila giocattoli contraffatti provenienti dalla Cina potenzialmente dannosi per la salute dei bambini.

Le Fiamme Gialle del Gruppo della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, assieme ai Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Gioia Tauro, hanno individuato due container, provenienti dalla Cina, contenenti giocattoli contraffatti delle più note marche, quali: “Minnie”, “Thomas & Friends”, “Capitan America”, “Peppa Pig”, “Frozen”, “Pokemon”, “Elena di Avalor”, “Principessa Sofia”, “Disney”, “Strawberry Shortcake”, “L’Era Glaciale”, “Minions”, “Hello Kitty” e “Tartarughe Ninja”.
L’operazione, condotta dalla Procura della Repubblica di Palmi, ha consentito, dopo una serie di verifiche documentali e successivi meticolosi controlli eseguiti su numerosi container in transito presso il porto di Gioia Tauro, l’individuazione dei due carichi illeciti imbarcati nel porto cinese di Shantou e destinati, secondo la documentazione doganale, in Montenegro e in Croazia.
I successivi accertamenti da parte dei tecnici delle società titolari dei marchi, hanno confermato l’intuizione dei finanzieri e dei funzionari doganali, ossia che i prodotti erano contraffatti.

Complessivamente, sono stati sottoposti a sequestro 10.524 giocattoli, per un valore di circa 52.000 euro.
Questi prodotti, peraltro, destinati a minori, in assenza delle condizioni di genuinità previste dalla vigente normativa, sono potenzialmente dannosi per la salute delle persone.

Pubblicità

Pubblicità