News Politica

Mastroianni (PD): Lamezia partecipi al bando regionale social housing

E’ di fondamentale importanza che il Comune di Lamezia Terme partecipi al Bando social housing indetto dalla Regione Calabria e invii la domanda in modalità telematica entro il prossimo 29 novembre 2017.

Nicola Mastroianni - bando regionale social housing
Nicola Mastroianni, consigliere comunale Lamezia

Comunicato Stampa

L’avviso pubblico rappresenta una importante opportunità per il nostro Comune poiché il bando è finalizzato al recupero, all’adeguamento sismico e alla rifunzionalizzazione di immobili inutilizzati e all’ampliamento, alla riqualificazione e all’adeguamento agli standard di settore di strutture già adibite o da adibire a centri diurni per persone con limitata autonomia o a centri per il “Dopo di noi”;
al recupero, all’adeguamento sismico e al potenziamento del patrimonio pubblico e di strutture di proprietà comunale, utili ad incrementare la disponibilità di alloggi sociali e di servizi abitativi per categorie fragili e svantaggiate, alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi attraverso interventi infrastrutturali finalizzati a soddisfare i bisogni abitativi, anche transitori o temporanei, di specifici soggetti-target; all’adeguamento delle infrastrutture e l’introduzione in via sperimentale di tecnologie di assistenza alle persone con difficoltà motorie negli edifici residenziali pubblici; all’eliminazione delle barriere architettoniche e all’introduzione negli edifici residenziali pubblici di tecnologie in grado di rendere più facile la vita domestica delle persone a mobilità ridotta.
Si presenta, quindi per la nostra città, una straordinaria opportunità di ottenere importanti finanziamenti comunitari fino al 100% a fondo perduto delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione dell’intervento fino al massimo di 2.000.000 di euro per rilanciare il settore dell’edilizia sociale, promuovere la nascita di strutture socioeducative, introdurre in via sperimentale tecnologie di assistenza alle persone con difficoltà motorie, ed eliminare le fastidiose barriere architettoniche negli edifici pubblici.
Abbiamo tante strutture pubbliche inutilizzate e non a norma, cosi come tanti beni confiscati alla criminalità che grazie all’utilizzo dei finanziamenti comunitari potrebbero diventare il simbolo qualificato del riscatto istituzionale e sociale ricavandone servizi per le fasce deboli e contribuendo al miglioramento della qualità di vita dei nostri cittadini.
Mi auguro pertanto che il Sindaco Mascaro attivi celermente gli uffici comunali per non perdere tale opportunità per il benessere abitativo e l’integrazione sociale della comunità lametina.

Nicola Mastroianni

Pubblicità

Pubblicità