Sport

Onda d’Urto, raduni itineranti in Mountain Bike

Negli ultimi anni si è vista una notevole crescita dell’attività ciclistica in Calabria specialmente per quanto riguarda quella sulle cosiddette “ruote grasse”, ovvero le Mountain Bike.

Mountain BikeA dare una grossa spinta a questa realtà è stato il movimento regionale ONDA D’URTO che, giunto alla sua nona stagione, propone anche quest’anno una serie di raduni su tutto il territorio regionale con il preciso intento di promuovere il territorio sotto diversi aspetti che vanno da quello prettamente naturalistico per arrivare alla pura convivialità durante la degustazione delle eccellenze eno-gastronomiche locali.
Durante le passate edizioni, che hanno avuto inizio nel 2009, si sono visitati più di 80 località calabresi ma non solo visto che in alcune occasioni il gruppo ha avuto modo di sconfinare oltre regione, nelle tappe svoltasi sull’Isola di Salina e a Maratea.
In tutti questi anni la presenza di appassionati cicloescursionisti è cresciuta di volta in volta ed attualmente si conta una presenza costante di circa 300 bikers che, spesso accompagnati dalle proprie famiglie, animano i luoghi che ospitano i raduni.
Fanno oramai parte del movimento più di 50 gruppi riconosciuti di ciclisti che si impegnano costantemente nella diffusione di una cultura di sport in compagnia, all’aria aperta, con lo scopo primario di esplorare ed apprezzare il meglio che la Calabria può offrire, sotto diverse sfaccettature. Si sono potute ammirare bellezze naturali disseminate per tutta la regione, dall’Aspromonte con le cascate Forgiarelle, borghi antichi come Africo Vecchio o Roghudi; le Serre, immerse nel verde rigoglioso e ricco di storia come quella delle Ferriere Borboniche; la Sila, che con le sue caratteristiche geomorfologiche si presta naturalmente ad essere goduta dai bikers che gioiscono nella visione di paesaggi che si compongono di alte vette e laghi; il Parco del Pollino, la Catena Costiera, la zona dell’alto crotonese… Ovunque ci sia un raduno di Onda d’Urto è certo che ci sarà qualcosa da scoprire.

La stagione 2017 è pronta a partire con 7 appuntamenti; avrà inizio il 30 aprile a Verbicaro, in provincia di Cosenza; parte della tappa si snoderà nel Parco del Pollino. Si proseguirà, con cadenza mensile, con i raduni di Roccella Jonica (RC), Lorica (CS), Amaroni (CZ), Pentedattilo (RC), San Nicola Arcella (CS) e Zungri (VV).
Ognuno dei raduni proporrà la solita e collaudata formula della cicloescursione non competitiva a cui tutti, con un minimo di allenamento, possono partecipare e al termine della quale si degusteranno, secondo le modalità proposte dai singoli gruppi organizzatori, le migliori espressioni culinarie locali.
Tutti i dettagli degli eventi verranno pubblicati per tempo sul sito ufficiale del movimento, www.ondadurto.info, dove ci si potrà iscrivere per la partecipazione.
Un invito, quindi, a tutti gli amanti della natura e delle escursioni ad approfittare di tali eventi per scoprire nuove mete in una regione che ha tanto da dare e che, come in questo caso, offre tante opportunità per farsi conoscere.

Il Comitato di Onda d’Urto

Pubblicità

Pubblicità