Politica

Ruberto: spazi ed aree per i writers

Nei giorni scorsi, la Polizia Municipale, nell’ambito di specifici servizi mirati alla tutela del decoro urbano, ha controllato diversi giovani in città, per prevenire fenomeni di danneggiamento di luoghi pubblici tramite opere di writeraggio, facendo seguito a specifiche richieste provenienti da cittadini e da società pubbliche interessate al fenomeno.

writers
Francesco Ruberto

Prendendo spunto dalle dichiarazioni rese dalla Polizia Locale, secondo cui il danneggiamento del patrimonio pubblico è uno degli effetti del disagio giovanile che in quest’ultimo periodo sta creando particolari danni alla cittadina lametina, ho inteso presentare una proposta di delibera al consiglio comunale, finalizzata alla promozione della cultura writers intesa come libera espressione artistica nonché allo stesso tempo, alla tutela del patrimonio cittadino.
E’ giunto il momento di non lasciare al libero arbitrio tanti ragazzi che si trovano costretti ad agire di nascosto non potendo coltivare in libertà la propria passione.
Il regolamento si propone di destinare spazi ed aree a questo tipo di manifestazione artistica. Tali spazi possono essere gestiti unicamente da  gruppi di writers in possesso della writer card che verrà rilasciata dal Comune di Lamezia Terme a tutti coloro che intendano accreditarsi presso gli uffici comunali.
Quindi una volta approvato il regolamento, i cittadini residenti nel Comune di Lamezia Terme, singolarmente o riuniti in gruppi, ovvero associazioni e scuole con sede nel Comune di Lamezia Terme, che hanno interesse a praticare l’arte dei “murales” possono presentare domanda in carta semplice all’amministrazione comunale.
In caso di inosservanza del regolamento, o nel caso di mancate autorizzazioni o mancato possesso della writer card, salvo i casi di più gravi sanzioni penali e amministrative, ai contravventori sarà comminata una sanzione amministrativa pecuniaria, applicata ai sensi e secondo il procedimento previsto dalla Legge 24.11.1981 n. 689, da euro 100,00 a euro 500,00, nonché una sanzione pari al costo di ripristino delle intere pareti imbrattate mediante nuova tinteggiatura o di pulizia delle murature in pietra danneggiate.
Col presente regolamento quindi si darà la possibilità ai giovani artisti lametini di poter esprimere la loro passione con la previsione di regole certe e la tutela assoluta del patrimonio cittadino.
Non è assolutamente utopistico immaginare Lamezia Terme come la nuova città dei Murales.

Francesco Ruberto

Consigliere Comunale Forza Italia

Pubblicità

Pubblicità