Sport

#Tdr2017 Calcio a 5: Juniores da urlo, bene i Giovanissimi, Allievi e Femminile ko

Bilancio positivo per le calabresi dopo la prima giornata.

Comunicato Stampa

Prima giornata del Torneo delle Regioni di Calcio a 5 Puglia 2017 che termina positivamente per la Calabria. Nell’ultimo match di giornata che ha visto in campo la Rappresentativa Juniores di Mister Mendicino, battuto il Molise per 7-3 con una vera dimostrazione di forza messa in campo dai ragazzi. Individualità importanti ma un gruppo coeso e ben concentrato su quello che è l’obiettivo finale:  vincere dopo la delusione dello scorso anno.

In mattinata comincia bene l’avventura del gruppo Giovanissimi di Mister Lombardo: un pareggio contro l’Abruzzo in cui si è visto una buona qualità tecnica accompagnata dall’ottima disposizione tattica impostata dal tecnico. A seguire gli Allievi di Mister Molluso nulla hanno potuto contro un Veneto nettamente superiore: 5-0 lo score finale a favore degli avversari. Nel pomeriggio le ragazze di Mister Tulino escono sconfitte contro la Campania per 4-1: fatale qualche errore difensivo di troppo anche se la grinta e l’impegno non sono mancate.

Domani seconda giornata di gare: i Giovanissimi incontreranno Trento, prima in classifica dopo aver battuto quest’oggi la Sicilia. Riposano gli Allievi mentre per il Femminile l’avversario di turno sarà la Lombardia, a quota 1 punto in classifica dopo il pareggio odierno contro il Lazio. Anche la Juniores dovrà vedersela contro la Lombardia ferma a quota 0 dopo il ko subito contro il Lazio. Tutte le gare di domani saranno giocate al Pala Wojtyla di Martina Franca.

Le gare di oggi ed i tabellini

Giovanissimi

tdr2017 - Giovanissimi CalabriaAbruzzo – Calabria 3-3 (1-2)

Marcatori: al 8’pt Patricelli (A), al 9’pt Laganà (C), al 12’pt De Marco (C), al 7’st Maddalena (A), al 10’ Urbano (A), al 13’ Dramissino (C)

Abruzzo: De Luca, Cilli, Cipolloni, Di Lodovico, Gutesa, Maddalena, Marzuoli, Patricelli, Petaccia, Stefanachi, Urbano, Rossi. All.: Sig. Giffi

Calabria: Zaffino, Sciume, Macri’, De Marco, Attina, Lagana, Zaffino F.P., Tosti, Dramissino, Occhiuzzo, Meschino, Dzhemaili. All.: Lombardo

Arbitro: Sig.ri Spalierno (Sez. Bari) e Cisaria (Sez. Brindisi)

Ammoniti: Attina (C), Patricelli (A)

Parte forte la Calabria che mette subito in difficoltà il quintetto abruzzese. Al 3’ De Marco di testa sfiora il gol; un minuto dopo è Meschino a tu per tu con il portiere a sprecare una ghiotta occasione. L’Abruzzo non ci sta e con il capitano Marzuoli va vicino al vantaggio, ma la sfera ferma la sua corsa sul palo. La gara è bella ed appassionante, con continue occasioni da ambo i lati.

Al rientro dal primo time-out i ragazzi abruzzesi appaiono più incisivi: a suonare la carica è il capitano Marzuoli che eccelle per tecnica e sagacia tattica. L’Abruzzo trova il vantaggio con Patricelli a metà primo tempo: bella azione di Cilli che serve l’assist vincente. Un minuto dopo il pari della Calabria: gran tiro dalla distanza di Laganà che il portiere abruzzese non riesce a trattenere, con la palla che lentamente entra in rete. Al 12’ la Calabria si porta in vantaggio con De Marco abile a finalizzare uno schema su calcio d’angolo di Meschino.

Si va dunque al riposo con il vantaggio dei ragazzi di Mister Lombardo; nella ripresa parte forte l’Abruzzo che colpisce due legni in un minuto, prima con Marzuoli e poi con Cilli. Il gol del pari è nell’aria e nonostante la Calabria riesca a tenere bene, è Maddalena a trovare il pertugio giusto. Il pari sveglia Meschino e compagni che ricominciano a macinare gioco: è De Luca, portierino abruzzese, a tenere in partita i suoi grazie ad almeno tre interventi decisivi, due su Laganà ed uno su Sciume.

E come spesso accade la beffa è nell’aria: rapida ripartenza dell’Abruzzo con Urbano che batte Zaffino con un preciso tiro sotto la traversa. Il pari della Calabria arriva su una grande punizione calciata da Dramissino: il forte tiro dell’attaccante calabrese trova l’angolo basso e batte l’incolpevole De Luca.

Allievi

tdr2017 - Allievi Calabria

Veneto – Calabria 5-0 (1-0)

Marcatori: al 15’pt ed al 4’st Duda, al 5’st D’Erme, al 11’st Scarparo, al 17’st Cesari (r) (V)

Veneto: Fior, Scarparo, Milani, Duda, Cesari, Gumirato, D’Erme, Boulahjar, Gennarelli, Coppe, Pizarro, Forin. All.: Sig. Zanella

Calabria: Martinis, Ciccarello, Lombardo, Romano, Liuzzo, Ali, Leonardo, Fazzalari, Raso, Montalto, Campolo, Attachi. All.: Sig. Molluso

Arbitro: Sig.ri Ramires e Pellegrino (Sez. Lecce)

Ammoniti: Montalto e Romano(C)

Espulso Attachi (C) al 12’st per aver interrotto una chiara occasione da gol

Gara che parte a ritmi blandi, con entrambe le formazioni che si rispettano e seguono alla perfezione i dettami tattici dei due tecnici. L’equilibrio si sblocca al 15’ quando Pizarro è abile a verticalizzare per Duda che tutto solo batte Martinis in uscita con un preciso pallonetto. Il Veneto va vicino al raddoppio con il solito Pizarro il cui tiro viene salvato sulla linea di porta da Raso.

Dopo il Time Out la Calabria rientra con più piglio ed in diverse occasioni sfiora il pari. Decisivo il portiere veneto Fior in due circostanze mentre proprio allo scadere è il palo a negare la gioia del gol a capitan Ali. Nella ripresa la Calabria attacca alla ricerca del pari ma è il Veneto a trovare il raddoppio, sempre con Duda, da calcio piazzato. Subito dopo è D’Erme a siglare la rete del 3-0. I

ragazzi di Molluso cercano in tutti i modi di recuperare lo svantaggio, ma ogni attacco sbatte sulla difesa veneta, ottimamente organizzata. Su una bella azione individuale del capitano veneto Coppe, Attachi viene espulso per aver toccato il pallone fuori dall’area di rigore con la mano Interrompendo una chiara occasione da gol. In inferiorità  momentanea la Calabria tiene bene, soprattutto grazie alle parate di Martinis. Ristabilita la parità numerica il Veneto trova il poker grazie ad un gran tiro dalla distanza di Scarparo. Il 5-0 finale viene segnato da Cesari su rigore.

Femminile

tdr2017 - Femminile Calabria

Campania – Calabria 4-1 (2-0)

Marcatori: al 1’pt ed al 1’st Vecchione, al 16’pt Moraca, al 12’st Aresu, al 16’st Scicchitano (Cal)

Campania: Capuano, Palumbo, Vuolo, Mansi, Salzano, Razza, Braccia, Aresu, Vecchione, Moraca, Macchiarella, D’Urso. All.: Sig. Sergiano

Calabria: Soldano, Mauro, Mallamace, Audia, Bianco, Bentivoglio, De Marco, Caruso, Loprevite, Florio, Scicchitano, Gerace. All.: Sig. Tulino

Arbitro: Sig.ri Ruggieri (Sez. Brindisi) e Di Gregorio (Sez. Taranto) Crono: Sig. Palmisano (Sez. Taranto)

Ammoniti: Razza e Macchiarella (Cam)

La Campania parte forte e subito con Vecchione passa in vantaggio sfruttando un errore di Gerace. La Calabria reagisce cercando il pari con azione manovrate ma la Campania regge bene.  Al 9’ è Bentivoglio a provarci dalla distanza ma è brava Capuano a mettere in angolo. Al 12’ è proprio la Bentivoglio a dover uscire per un infortunio al ginocchio. La gara fila liscia senza particolari sussulti ma un lampo di Moraca regala il raddoppio alla Campania con un preciso tocco che beffa Gerace in uscita.

Si rientra negli spogliatoi con il doppio vantaggio per la Campania; al rientro così come successo in apertura d’incontro è sempre Vecchione a trovare la via del gol ed a portare a tre le reti di vantaggio per la sua squadra. La Calabria si spinge in avanti e più volte rischia di capitolare per la quarta volta. Capitan Scicchitano e compagne cercano in tutti i modi di riaprire la partita, ma sbattono sempre sul muro eretto dalla difesa campana. Al 12’ è Aresu a firmare il poker della Campania con una bella azione centrale ed un preciso piatto che manda la palla a fil di palo.

Un minuto dopo l’occasione è per la Calabria ma Macchiarella salva di testa sulla linea di porta il preciso tiro di Mallamace. Al 16’ Scicchitano con un bel colpo di tacco firma la rete per la Calabria, meritata per la grinta con cui hanno combattuto per tutta la gara. Il triplice fischio del direttore di gara decreta la fine di una bella partita tra due belle formazioni.

Juniores

tdr2017 - Juniores Calabria

Molise – Calabria 3-7 (1-4)

Marcatori: al 7’pt De Cario, al 12’pt e al 20’st Monterosso, al 15’pt Frustaci (r) (C), al 17’pt Patavino (M), al 19’pt e al 20’st Minnella (C), al 17’st Di Ciò (M), al 19’st Pagliuso (C), al 21’st Riccio (M)

Molise: Iarocci, Zicolella, Petruccelli, Mascia, Colonna, Patavino, Riccio, Vaccaro, Guerrera, Mancini, Di Ciò, Colalillo. All.: Sig. Scarpitti

Calabria: Lambre, Cristaudo, Bianco, Martino, Nirta, Graziano, Pagliuso, Minnella, Frustace, Monterosso, De Cario, Caristo. All.: Sig. Mendicino

Arbitro: Sigg.ri Valente e Riggi (Sez. Molfetta) Crono: Sig. Siculo (Sez. Bari)

Ammoniti:  Vaccaro e Guerrera (M)

Partono subito forte i ragazzi di Mister Mendicino: è De Cario dopo due minuti a realizzare il vantaggio calabrese.  Dopo qualche minuto Monterosso porta a due le reti di vantaggio per i calabresi. Il Molise cerca di reagire ma l’ottima organizzazione difensiva calabrese riesce a prevalere sulle offensive molisane. Frustaci su rigore porta a tre le reti calabresi e subito dopo il Molise accorcia le distanze grazie ad una punizione dal limite di Patavino. Gara bellissima con le due squadre che non si risparmiano: in contropiede Minnella firma il poker per la Calabria.

Si va al riposo con il vantaggio calabrese; nella ripresa il Molise prova a spingere con Patavino ma Lambrè para bene il suo tiro. La Calabria controlla abbastanza agevolmente ma al rientro dal time out è il Molise ad accorciare grazie a Di Ciò. Pochi minuti al termine con il Molise che spinge inserendo anche il giocatore di movimento al posto del portiere: la Calabria riesce a mantenere agli attacchi avversari ed addirittura realizza la quinta rete con Pagliuso al termine di una bellissima azione di Monterosso che dopo aver dribblato tutti serve su un piatto d’argento l’assist per il compagno. Su tiro libero, un minuto dopo, arriva il sesto gol di Minnella.

Con il Molise ormai in bambola è Monterosso a firmare la settima rete per i calabresi con un abile pallonetto che beffa l’estremo difensore molisano in uscita. Il Molise riesce a segnare con Riccio, abile a realizzare un tap-in su corta respinta di Lambrè, ma ormai è troppo tardi. Prima vittoria e primi tre punti per i Mendicino boys che iniziano alla grande il proprio cammino per l’ambizioso obiettivo della vittoria finale.

Pubblicità

Pubblicità