Sport

Royal Team-Policoro 11-3. Goleada delle lametine

Scorpacciata di gol per la dodicesima vittoria stagionale della Royal Team Lamezia: segnano ben 7 calcettiste su 12. Doppiette per Losurdo, Ierardi, Mezzatesta e Bagnato.

A soccombere sotto una pioggia di gol il malcapitato Policoro, presentatosi con sole 8 calcettiste in distinta e che comunque ha onorato l’impegno trascinato da capitan Scarcia, in possesso di una gran tiro e autrice di una doppietta.

In casa Royal tutte in campo, anche chi solitamente gioca poco come Pileggi e Tinè, e con una doppietta ciascuno per Losurdo, Ierardi, Mezzatesta e Bagnato. In gol poi anche Linza e per la prima volta in campionato anche capitan Marrazzo e Pota.

Assenti Liuzzo, Leone e Mirafiore, all’inizio Royal in campo con Fucile, Fragola, Malato, Mezzatesta e Linza. Ed è proprio quest’ultima che ha almeno 4 occasioni per segnare, tra cui anche un tiro in apertura che dà l’illusione ottica del gol, oltre ad una clamorosa traversa. Pericolose anche Malato e Ierardi, che trovano l’ottima risposta di Matano. La resistenza del fanalino di coda Policoro dura 9 minuti: fallo in area di Scarcia su Fragola ed il solare rigore è trasformato da Losurdo. 1-0. La Royal si è sbloccata e la sgusciante Ierardi realizza una doppietta di pregevole fattura. Prima si sposta da destra a sinistra e realizza col mancino che tocca il palo e finisce dentro; quindi fa tris col più bel gol di giornata. Rinvio di Fucile, a metà campo tacco smarcante di Losurdo e palla verso Ierardi che fa partire un tiro al volo strepitoso e spettacolare. 3-0 e applausi! La Royal non si ferma e fa poker con Marrazzo, destro sottomisura dalla corta distanza. 4-0. Policoro redivivo con un diagonale out di Caruso. Risponde Linza che prima riscalda i pugni di Matano e poi infila il 5-0 con un destro all’angolino. Il tempo si chiude col 6-0 di Mezzatesta dopo una sgroppata per tutto il campo.

Nella ripresa Royal in campo con Fucile, Fragola, Malato, Mezzatesta e l’esordio interno di Pota. Neanche un minuto e Mezzatesta fa 7-0 con un piatto ravvicinato su assist di Malato. Si sveglia il Policoro e trova il primo gol con Sisto di esterno sinistro su palla vagante in area. 7-1. Ancora Sisto poco dopo centra la traversa e poi tira fuori sulla ribattuta. E’ un buon momento delle ospiti pericolose con Scarcia e Caruso, fino al secondo per la migliore per loro, Scarcia, gran tiro all’incrocio da fuori. 7-2. Ma la Royal ristabilisce le distanze subito con Pota con un tocco sottomisura. 8-2. Quindi Ierardi potrebbe fare tris due volte: prima mette fuori su assist di Pota, poi si produce in un’accelerazione impressionate su tutta la fascia sinistra, tiro e palo esterno finale. Anche Losurdo colpisce il palo con un gran sinistro e si arriva al terzo gol ospite sempre con Scarcia, primo tiro sul palo, quindi ribattuta dentro. 8-3. E mancano ancora 8 minuti, in cui segnano ancora Losurdo e due volte Bagnato, con triangolazioni collettive ben congegnate per l’11-3 finale. Il tempo per l’infortunio a Mezzatesta, costretta ad uscire ma fortunatamente non grave e gli ingressi positivi di Pileggi e Tinè e la gara si chiude.

FRAGOLA. Quarta gara da allenatrice-giocatrice per Samanta Fragola che spiega: “Volevamo riscattarci per la sconfitta di Noci: oggi abbiamo dimostrato più carattere e che quando siamo più tranquille riusciamo a fare bene. Al contrario di Noci quando abbiamo avuto un calo di concentrazione, magari portando in campo qualche problema, dando così meno importanza a quello che bisogna fare la domenica. E comunque non trascuriamo che il Noci è ottima squadra e voleva vincere a tutti i costi”. Dopo 4 gare, non è semplice per te gestire i due ruoli. “Purtroppo è così, servirebbe aiuto dalle ragazze poi magari non lo trovi e quindi succede che perdi, e più di quello non puoi andare oltre che fare il tuo dovere da calciatrice. Anche perché io più che mister mi sento e sono soprattutto una giocatrice. E poi se anche dovesse esserci un mister, in campo ci scendono le ragazze e quindi poi poco si può dire al mister”. Quindi può essere un messaggio alla società? “La società è libera di prendere qualsiasi decisione, anche perché sono loro a mandare avanti la baracca, e quindi che sia io o un altro l’importante è che si fa bene per la Royal”. Certo la Royal non può perdere Samanta come calciatrice. “Mah, non si può dire questo: ci sono 15 ragazze, tutte valide, ed io non ho nè più né meno di loro”.

TABELLINO: ROYAL-POLICORO 11-3

ROYAL: Fucile, Fragola, Malato, Marrazzo, Mezzatesta, Bagnato, Ierardi, Linza, Losurdo, Pota, Tinè, Pileggi. All. Fragola

POLICORO: Matone, Gentile, Caruso, Scarcia, Sisto, Oliveira, Albano, Nunes. All. Cafarella

ARBITRI: Greco di Cosenza e Cefalà di Lamezia Terme; Crono: Colosimo di Catanzaro.

RETI: pt 9’50” Losurdo (rig.) (R), 11’53” e 14’15” Ierardi (R), 15’28” Marrazzo (R), 18’07” Linza (R), 19’04” Mezzatesta (R); st 50” Mezzatesta (R), 1’16” Sisto (P), 3’52” Scarcia (P), 4’10” Pota (R), 10’27” Scarcia (P), 11’25” Losurdo (R), 15’40” e 17’09” Bagnato (R).

Pubblicità

Pubblicità