Sport

Volley: SuperLega, i numeri della 26ma giornata

È andata in archivio, con il posticipo Civitanova-Modena, la 26ma della Superlega UnipolSai.

Una giornata che ha registrato la vittoria di Ravenna a Sora e la sconfitta dei pontini a Vibo e quindi ha precluso alla Top Volley la corsa ai playoff scudetto. Ma il campionato continua anche per chi non è tra le prime otto. Si prosegue nel tabellone per il quinto posto che da l’accesso alle coppe europee. Essendo sei le squadre escluse quest’anno dalla corsa allo scudetto, si partirà dagli ottavi, dove giocheranno le ultime quattro della classifica. Latina ha un punto di margine su Molfetta, che ospita Civitanova, e domenica alle 18 attende al PalaBianchini Milano. Deve fare gli stessi punti di Molfetta per mantenere il posto, quindi vincere da tre per assicurarsi la decima piazza.

Riassumendo il regolamento del torneo per il 5° posto: si parte dagli gli ottavi (2 su 3; date 12, 15, 22 marzo) con le ultime quattro squadre della stagione regolare. Le vincenti si uniranno alla nona e alla decima e alle perdenti del primo turno dei playoff scudetto, per disputare i quarti (3 su 5; date 26 marzo, 2, 9, 13, 16 aprile); per poi chiudere con le Final Four in sede unica il 22-23 aprile.

Statistiche statistiche ad una giornata dal termine della stagione regolare

Volata per il miglior marcatore con Fernando Hernandez (Piacenza) 538 punti che scavalca Giulio Sabbi (Molfetta) a 529 punti, per il terzo posto Radzivon Miskevic (Sora) con 455, Maurice Torres (Ravenna) con 450 e Tsvetan Sokolov (Civitanova) con 440; nono Alessandro Fei con 370. Fernando Hernandez è leader anche negli ace con 53, Giulio Sabbi 50, Luca Vettori (Modena) 46; Fei 20. A muro svetta Tsvetan Sokolov con 57 che però non può stare traquillo avendo Aidan Zingel (Verona) a 55, Marko Podrascanin (Perugia) 54, avanza anche la coppia dei centrali del Latina con Andrea Rossi che raggiunge al quarto posto Fabio Ricci (Ravenna) a 53 e Carmelo Gitto sale all’ottavo posto con 50.

Per quanto riguarda le statistiche di squadra in attacco rimane al comando Civitanova con il 56,9% di palle positive, seguita da Perugia 53.1% e Trento 51,6%; ottava posizione Latina con il 48,3%. Negli ace al comando Modena con una media set di 1.96 (190 con 474 errori), seguita da Civitanova con 1.81 (168 con 444 errori), Perugia 1.68 (160 con 407 errori), 14ma Latina con 0.98 (97 con 328 errori). Verona resta in testa nei muri con una media a set di 2.57 (228), seguita da Perugia 2.46 (234) e Trento 2.36 (215), sale al sesto posto Latina con 2.32 (230). I pontini balzano al comando come squadra che ha commesso meno errori con una media a set di 5.29, davanti a Vibo 5.30 e Monza 5.79.

Cogliamo l’occasione per ricordare che:

La Lega Pallavolo Serie A e i suoi Club il 25 e 26 febbraio sostengono la X Giornata delle Malattie Rare “Con la ricerca le possibilità sono infinite”

La Lega Pallavolo Serie A ed i suoi Club scenderanno in campo in occasione delle gare di sabato 25 e domenica 26 febbraio a sostegno della “X Giornata delle Malattie Rare”, che si commemora in tutto il mondo l’ultimo giorno di febbraio.

L’impegno della Lega Pallavolo in questa particolare campagna di sensibilizzazione a fianco di UNIAMO (Federazione Italiana Malattie Rare Onlus) si rinnova per la nona stagione consecutiva, confermandosi un importante appuntamento di partecipazione sociale per tutti gli appassionati della pallavolo.

Ulteriori informazioni sono reperibili al sito www.uniamo.org per l’Italia e www.rarediseaseday.org per la campagna mondiale.

Pubblicità

Pubblicità