Anche il Circolo Scherma Lametino presente ai Campionati italiani da oggi a Riccione

In Sport On
- Updated
Il Circolo Scherma Lametino a Riccione-LameziaTermeit

Lamezia Terme sarà rappresentata dal Circolo Scherma Lametino

Comunicato stampa:

Sarà l’Inno di Mameli a risuonare alle 9.00 di oggi a Riccione per dare il via al 55° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo “Kinder +Sport” 2018, di fatto i Campionati italiani under 14 che vedranno protagonisti oltre tremila atleti fino al 22 maggio.

E ci sarà anche la città di Lamezia Terme in pedana rappresentata dal Circolo Scherma Lametino, in gara da oggi e fino a sabato 19 maggio, che gareggerà nella categoria sciabola, grazie a gare di qualificazione svoltesi sia a livello interregionale e sia nazionale che hanno premiato i piccoli sciabolatori lametini.

Il maestro Giuseppe Costanzo con l’istruttore regionale Domenico Saladino hanno preparato dodici atleti promettenti del Circolo Scherma Lametino, si tratta di Gloria Davoli, Sara Greco, Syria Iannazzo, Chiara Gigliotti, Riccardo Barbato, Vincenzo Carnovale, David Iannazzo, Angelo Pujia, Giacinto Torquato, Francesco Notaro, Pierpaolo Raffaele e Antonio Carnovale Scalzo, per le seguenti categorie: Maschietti/Bambini; Giovanissimi/Giovanissime, Ragazzi/Ragazze, Allievi/Allieve.

Tutti reduci da varie gare nazionali ed interregionali, tra cui l’ultima poco tempo fa ad Eboli, con partecipanti le regioni Lazio, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria appunto.

“Abbiamo ottime possibilità a Riccione – spiega il maestro Giuseppe Costanzo – in quanto i nostri ragazzi hanno fatto ottimi risultati nelle varie gare precedenti, tanto che la nostra piccola Gloria Davoli è attualmente numero 8 del ranking nazionale; Sara Greco numero 13, Syria Iannazzo numero 17, insomma stiamo facendo crescere ottime atlete in prospettiva. Ovviamente la speranza è di vincere il titolo italiano, ma comunque è già un successo arrivare nei primi 8, che faranno la finale, per cui siamo fiduciosi e consapevoli delle nostre potenzialità”

Il Circolo Scherma Lametino a Riccione-LameziaTermeit
Il maestro Costanzo

Alquanto prestigiosa la tradizione schermistica a Lamezia Terme, col Circolo Scherma Lametino nato nel 1997 a tenere alta la bandiera.

“Siamo alquanto giovani e all’inizio – spiega Costanzo – avevamo pochissimi iscritti, ma strada facendo sono arrivati anche buoni risultati e così siamo cresciuti arrivando attualmente a circa 50 atleti nelle diverse categorie, dai Pulcini fino alla categoria Assoluta. La nostra famosa portacolori – continua – è ovviamente Alessandra Lucchino, che ha vinto due campionati del Mondo, vice campionessa altrettante volte, campionessa europea, e ha sfiorato la qualificazione alle Olimpiadi, oltre a vari titoli italiani. E nel 2008 anche nella categoria Maschietti con Giuseppe De Marco, oltre poi ad ottimi piazzamenti con Gianmarco Costanzo, Vincenzo Costanzo, Daniele Buonantonio, insomma i risultati sono stati tantissimi”.

Purtroppo c’è da fare i conti con l’atavico problema dell’impiantistica, aggravata ancor di più negli ultimi mesi con la chiusura di diverse strutture, in primis il PalaSparti.

“Ci alleniamo nella palestra del mitico Scolastico ma purtroppo – sottolinea Costanzo – le misure sono piccole poiché ci occorrono pedane da scherma lunghe 14 metri di alluminio, che vanno ogni volta montate e smontate, per cui si comprendono bene i disagi che sopportiamo. Uniti al fatto di dover dividere questo spazio con due società di pallacanestro, accordandoci per gli orari degli allenamenti. Purtroppo sono problematiche che ci sono sempre state a Lamezia, per cui non dovevano essere i commissari a scoprire le varie precarietà. È sicuramente un grosso danno per Lamezia viste le tante strutture chiuse al pubblico nel 2018, ancor maggiore se si considera che in varie discipline si stanno raggiungendo categorie di assoluto livello, lo ha già fatto la Royal Team Lamezia nel futsal femminile con la promozione in Serie A, ed altre società di volley e basket hanno vinto o stanno per farlo i rispettivi tornei”.

Ritornando agli italiani di Riccione, l’attività del Circolo SL continuerà poi il 26 maggio a Verona, con una prova di un campionato italiano categoria Giovani, dove si è qualificata Claudia Failla nella sciabola femminile. Vi saranno impegnati soltanto 42 atleti in tutta Italia e quindi è già un successo arrivarci, sfiorando la qualificazione nella categoria Cadette con Carla Alessi, Lorenza Tarsitano ed altre. Per tutti, l’auspicio di un giovanissimo atleta, David Iannazzo, categoria Giovanissimi: “Cercheremo tutti di ben figurare a Riccione e nelle gare future, ciò grazie al nostro grande maestro Giuseppe Costanzo, buon allenatore che ci sostiene ogni giorno e ci aiuta molto”.

A Riccione saranno presenti anche arbitri cresciuti nel Circolo Scherma e riconosciuti dalla Federazione come migliori arbitri nazionali: Costanzo Vincenzo, Costanzo Gianmarco, Muraca Marco, Martilotti Luigi, Lucchino Gianmarco, Scarpino Giacinto, Zaccone Vincenzo.

Articoli Correlati

Capistrano. Trovato con fucile e cartucce, arrestato

Capistrano. Trovato con fucile e cartucce, arrestato

Individuato dai carabinieri durante una perquisizione domiciliare (altro…)

Read More...

Aggressione razzista a Falerna: il proprietario del locale smentisce

Ultimi sviluppi sulla presunta aggressione razzista di Falerna, il proprietario del locale smentisce la versione del dominicano e della sua

Read More...

Tragedia del Pollino: i nomi e le storie delle vittime

10 le vittime accertate dell'immane tragedia che ieri ha sconvolto le vite di un gruppo di escursionisti (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu