LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Caracciolo (IV Catanzaro): “Il lavoro è salute e va tutelato”

2 min read

“La cosa principale è la tutela dei lavoratori. Circa 350 padri e madri di famiglia rischiano di restare a casa e di non poter mantenere i propri cari” afferma, in una nota, Vitaliano Caracciolo di IV Catanzaro

A luglio 2020 abbiamo iniziato un percorso unitario con le forze di centro sinistra nella Città di Catanzaro, per arrivare alle elezioni amministrative del 2022 dove vogliamo essere protagonisti. Dai primi incontri abbiamo affrontato tante tematiche e a differenza degli anni scorsi non si è parlato subito del candidato a Sindaco. Pensiamo che prima di tutto venga il programma, una volta terminato e messo nero su bianco ci si siederà insieme e si sceglierà democraticamente una figura magari passando per le primarie di coalizione che potrà prendersi gli oneri e gli onori di rappresentare la coalizione di centro sinistra.

Durante le riunioni (la maggior parte in video call vista la pandemia) abbiamo affrontato molti argomenti e redatto documenti con delle proposte riguardanti tra le altre la situazione del depuratore e dell’Università. Il primo maggio Italia Viva Catanzaro insieme a Pd, Art.1, M5S, PSI, Verdi e Volt Calabria sono scesi in piazza per sostenere i lavoratori  del Sant’Anna Hospital centro all’avanguardia in ambito cardiaco che rischia la chiusura. Un centro d’eccellenza che da anni dà la possibilità ai pazienti calabresi di poter essere curati in Calabria e non emigrare in altre regioni.

Non entrando nel merito dei problemi giudiziari e amministrativi della proprietà che ne risponderà nelle aule di tribunale, la cosa principale è la tutela dei lavoratori. Circa 350 padri e madri di famiglia rischiano di restare a casa e di non poter mantenere i propri cari.

Le istituzioni prendano in mano la situazione e si trovi un modo per tutelarli e dargli la possibilità di continuare a lavorare in una struttura d’eccellenza.

Il lavoro è salute e va tutelato.