LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Catanzaro. Interrogato per quattro ore il magistrato arrestato

1 min read

Marco Petrini in un fermo immagine tratto da un video pubblicato su 'Lamertino.it' . Il magistrato è tra gli arrestati Guardia di finanza su disposizione della Dda di Salerno per corruzione in atti giudiziari, Catanzaro, 15 gennaio 2020. ANSA/ FRAME DA VIDEO +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY

Accusato di corruzione, ha risposto alle domande del Gip di Salerno

CATANZARO. È durato quasi quattro ore l’interrogatorio di garanzia del giudice Marco Petrini, arrestato mercoledì scorso con l’accusa di corruzione dalla Guardia di finanza nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Salerno, competente sui procedimenti riguardanti magistrati del Distretto di Corte d’appello di Catanzaro.

Petrini, presidente della seconda Sezione penale della Corte d’appello di Catanzaro e della Commissione provinciale tributaria, in più occasioni, secondo l’accusa, avrebbe accettato somme di denaro contante, oggetti preziosi e prestazioni sessuali in cambio di suoi “interventi” in processi penali, civili e in cause tributarie.

Difeso dagli avvocati Agostino De Caro e Ramona Gualtieri, Petrini ha risposto a tutte le domande del Gip di Salerno, fornendo la propria versione riguardo gli addebiti contestatigli.