Catanzaro, il quartetto “VVV Classic Ensamble” al Politeama

In Eventi&Cultura On
- Updated

Sabato 8 aprile il quartetto calabrese “VVV Classic Ensamble” in concerto al Teatro Politeama.

Classic Ensamble

Catanzaro – La stagione del Teatro Politeama riserverà al suo affezionato pubblico una serata in musica in compagnia di un quartetto tutto calabrese. Sabato 8 aprile, alle ore 21, salirà sul palco il “VVV Classic Ensamble”, di recente formazione, che si misurerà con momenti diversissimi dell’arte delle sette note, scelti e trascritti abilmente dal maestro Giovanni Mazzuca al pianoforte. L’inusuale formazione strumentale è arricchita dalla grande esperienza di Giuseppe Arnaboldi al violino, insieme ai giovani Pietro Grande, al violoncello, e Francesco Caruso, al clarinetto, ed impreziosita dalla avvolgente espressività del soprano Giovanna Massara.

Il programma è una sorta di viaggio in più di tre secoli di musica, da Mozart a Walt Disney passando per Rossini, Puccini, Gershwin, Bernstein e Morricone. L’idea di questo recital è di regalare momenti di bellezza assoluta e condivisa, dal sacro al profano. I brani in programma, eseguiti attraverso trascrizioni più o meno rigorose o come libere interpretazioni, sono stati anche la colonna sonora di celebri film, scelti e adoperati in maniera magistrale ed entrati a far parte della memoria collettiva, capaci di suscitare negli spettatori emozioni profonde e diverse.

Articoli Correlati

Regione Calabria. L’astrofisica Sandra Savaglio è il nuovo assessore alla Cultura

CATANZARO. L'astronoma e astrofisica Sandra Savaglio è il nuovo assessore a Istruzione, Università e Ricerca Scientifica della Regione Calabria.

Read More...

Orsomarso. Scuolabus finisce fuori strada, contusioni per gli studenti a bordo

ORSOMARSO. Uno scuolabus con a bordo quattro studenti, di età compresa tra i 12 e i 14 anni, per

Read More...

Associazione Senza Nodi, emergenza sanità: intervengano la magistratura e il prefetto

LAMEZIA. Intervengano la Magistratura ed il Prefetto. La presidente Santelli, oltre agli assessori altisonanti (ben vengano se lavorano) pensi

Read More...

Mobile Sliding Menu