Concussione: arrestata dirigente Calabria Verde

In Cronaca, Ultime notizie On
Concussione: arrestata dirigente Calabria Verde

COSENZA. Presa insieme a professionista, chiesta mazzetta a imprenditore.

I carabinieri forestali del Reparto Parco Nazionale della Sila, a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di Antonella Caruso, di 53 anni, funzionaria di Calabria Verde l’ente in house della Regione Calabria che gestisce il settore della forestazione, e Salvatore Procopio, di 60 anni, agronomo.
I due sono accusati di concussione per una tangente da 20 mila euro che sarebbe stata pagata per il rilascio di un’autorizzazione boschiva.

Secondo l’accusa, in particolare, Antonella Caruso avrebbe costretto un imprenditore boschivo, Antonio Spadafora, di 35 anni, a consegnare i 20 mila euro per ottenere un importante appalto per un’attività di disboscamento nel territorio di Castrovillari.

Procopio, a sua volta, sempre secondo l’accusa, avrebbe fatto da tramite, per la richiesta ed il pagamento della tangente, tra Antonella Caruso e l’imprenditore boschivo.

Articoli Correlati

Colonnello Ultimo

Colonnello Ultimo: la Calabria è il bene comune

La Regione ha approvato il progetto dell’ecodistretto da realizzare a Catanzaro in località Alli in sostituzione dell'attuale impianto (altro…)

Read More...
pillole farmaci

Coronavirus. Calabria prima regione per sperimentazione farmaco

La Calabria è la prima regione in Italia ad aver richiesto e ottenuto di poter utilizzare il Ruxolitinib per

Read More...
coronavirus

Coronavirus: i dati della Calabria aggiornati al 29 marzo

Il Ministero della Salute ha diffuso i dati relativi al numero di contagiati da coronavirus In Calabria ad oggi sono

Read More...

Mobile Sliding Menu