LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Controcorrente: a Catanzaro il docu-film sullo stato dell’acqua in Italia

2 min read
controcorrente

Lunedì 27 Gennaio due spettacoli: alle 19:00 e 21:30

Dopo il successo al Terra di Tutti Film Festival, Festival CinemAmbiente, Marettimo Italian Film Fest, Clorofilla Film Fest e Lecce Film Fest, arriva la prima ufficiale di Controcorrente a Catanzaro!

Alla proiezione saranno presenti i registi e autori Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi per incontrare il pubblico.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=SuvmCYKChZg

Catanzaro è stata una delle tappe fondamentali del viaggio on the road di Controcorrente, i protagonisti si sono avventurati nelle zone tra Gimigliano, Sorbo San Basile e Fossato Serralta per vedere in che stato versa oggi (dopo oltre 40 anni) il cantiere mai ultimato della Diga sul Melito che avrebbe portato acqua a moltissimi comuni dell’entroterra calabro. Cosa hanno scoperto?

Non è una produzione cinematografica convenzionale, ma un progetto dal basso. Un’idea che è diventata realtà grazie alla rete e al supporto di una comunità intera.

Questo documentario è stato possibile grazie a centinaia di persone che hanno creduto nel progetto e nel valore sociale che ha e lo hanno finanziato attraverso il crowdfunding. E’ il primo documentario a impatto zero perchè al termine della produzione è stata calcolata la carbon footprint del documentario, le emissioni di CO2 emesse sono state compensate (e sovracompensate) piantando un bosco che conta circa 200 alberi in provincia di Vercelli.

Controcorrente è un reportage, un documentario on the road, un’inchiesta, una missione ambientalista. Ma soprattutto un viaggio. E’ il viaggio di una giornalista e di un economista ambientale di 25 e 26 anni che hanno deciso di attraversare, conoscere, capire il proprio Paese. I registi Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi attraversano la penisola per raccontare lo stato dell’ambiente e le criticità dell’acqua in Italia, nella sua assenza, presenza e sovrabbondanza.

Per mantenere fede allo spirito del viaggio partono con una tenda e due zaini, viaggiando su una macchina ibrida, con pochissimi comfort e moltissima curiosità, riducendo il più possibile le emissioni e l’impatto ambientale del documentario. Navigano per giorni con i ricercatori, escono in mare con i pescatori, percorrono 6000 km alla scoperta della Penisola. Intervistano i massimi esperti delle tematiche ambientali, entrano nelle più prestigiose università italiane per parlare con i docenti.

Controcorrente parla di ambiente, ma anche di donne e uomini che ne sono parte integrante e attiva. Per questo incontrano gli attivisti che da decenni si dedicano alla salvaguardia del patrimonio naturale. E lo fanno con il fiato che si spezza e il cuore che esplode davanti alla bellezza che questo Paese regala.

Info:

controcorrentedoc@gmail.com
https://www.controcorrentedoc.it/