LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Cosenza. Crisi Coronavirus, titolare bar si incatena per protesta

1 min read
Cosenza. Crisi Coronavirus, titolare bar si incatena per protesta

Giovanna Mirabelli, proprietaria di un bar su corso Mazzini a Cosenza, stamani si è incatenata davanti la propria attività per protestare contro la sentenza del Tar.

“In Calabria si muore più di fame che di pandemia”

COSENZA. “Protesto perché al momento in Calabria si muore più di fame che di coronavirus”.

Sono le parole di Giovanna Mirabelli, proprietaria di un bar su corso Mazzini a Cosenza, che questa mattina si è incatenata davanti la propria attività per protestare contro la sentenza con cui il Tar della Calabria ha annullato l’ordinanza del presidente della Regione, Jole Santelli, che consentiva il servizio all’esterno per i locali di ristorazione.

“Ho rastrellato il fondo – ha aggiunto Giovanna Mirabelli- e speso tutti i soldi per sistemare il locale e adeguarlo alle nuove norme. Adesso devo chiudere e posso fare solo l’asporto in una regione dove il contagio è prossimo allo zero. Da una pandemia siamo passati alla guerra perché stiamo morendo”.

Sul posto il personale della Questura di Cosenza.