Domani il presidente Mattarella sarà a San Demetrio Corone

In Politica, Ultime notizie On

Domani, 7 novembre, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà a San Demetrio Corone, su invito della Amministrazione comunale, in occasione del 550mo anniversario della morte di Giorgio Castriota Skanderbeg (1404-1468) patriota albanese.

Un elicottero del cerimoniale del Quirinale, domani mattina, porterà Mattarella dall’aeroporto di Lamezia a San Demetrio Corone per presenziare alla ricorrenza dell’anniversario nel Collegio italo-albanese di Sant’Adriano. Da mesi sono in corso i preparativi della visita. Alle operazioni di pianificazione hanno preso parte il prefetto di Cosenza, Paola Galeone, il colonello Piero Sutera del Comando provinciale dei carabinieri e altri vertici militari, della Guardia di Finanza, della Protezione Civile, dirigenti della Regione e della Provincia. A San Demetrio Corone Mattarella incontrerà il Ilir Meta, presidente della Repubblica di Albania. “Il presidente Meta ha voluto celebrare l’evento insieme al presidente Mattarella in Italia in una comunità arbëreshe per sancire il legame che esiste tra i due popoli – dichiara il sindaco di San Demetrio Corone Salvatore Lamirata – mentre la scelta del Collegio è motivata dal ruolo che l’Istituto ha svolto per il Risorgimento Italiano e per il Risorgimento Albanese”.

Per il centro arbëresh, la visita del presidente Mattarella sarà un evento storico e di rilevanza internazionale, essendo la prima volta che un presidente della Repubblica italiana visita il piccolo centro di origine albanese. Il presidente Meta, invece, non è il primo capo di Stato del Paese delle aquile in visita ufficiale a San Demetrio Corone. Prima di lui, nell’ottobre 1995, con grande accoglienza e partecipazione popolare fu la volta di Sali Berisha, poi di Alfred Moisiu nell’aprile 2003, mentre la terza visita di un presidente albanese fu quella di Bujar Nishani nell’aprile 2015.

 

Articoli Correlati

Rosario Piccioni

Precari Sacal, Piccioni: De Felice incontri al più presto sindacati e lavoratori

Certamente l’incontro avvenuto ieri tra i rappresentanti della Sacal e alcune delle forze sindacali riconosciute è un segnale positivo,

Read More...
Porto di Gioia Tauro, sequestrati 115 kg di cocaina

Porto di Gioia Tauro, sequestrati 115 kg di cocaina

Operazione Gdf-Dogane, la sostanza avrebbe fruttato 23 mln alle cosche (altro…)

Read More...

Lamezia, Confintesa: “Continua il sit-in degli stagionali Sacal”

"Dopo due giorni di presidio davanti l'aereostazione di Lamezia Terme, continua il silenzio assordante da parte dei dirigenti Sacal

Read More...

Mobile Sliding Menu