LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Ecocentrismo o egocentrismo: la riflessione di Modernamente vintage

2 min read

Eco ed ego: una sola lettera e due mondi diversi si affacciano a noi. Ego è usato principalmente per riferirsi all’io interiore di una persona o, in modo spregiativo, per indicarne l’eccessiva determinazione ed arroganza L’egocentrismo è l’atteggiamento di chi pone sé stesso e il proprio essere al centro di tutto, trascurando ogni cosa che lo circonda: persone concentrate solo su sé stesse. La rubrica Modernamente vintage vi propone una riflessione dal simile suono ma dal significato opposto.

Quando sentiamo la parola eco, la prima cosa che ci viene in mente è l’eco del suono e delle parole; a quanti è capitato di ritrovarsi in una situazione in un contesto naturale, in cui pronunci una parola e poi la senti risuonare ripetutamente come risposta!

Un gioco che pochi hanno potuto sperimentare come esperienza diretta in natura. Natura: quest’ultima parola è la chiave di lettura di ecocentrismo: azioni e pensieri dell’individuo concentrate esclusivamente per l’ambiente, nella sua cura e conservazione, impegnandosi a preservare gli ecosistemi e le sue specie viventi nel nostro pianeta.

Ed è in questa nuova visione che si approcciano i giovanissimi, che si muovono in modo poco visibile, che non sono motivati dal potere ma dal cambiamento.

Con la consapevolezza di chi non è concentrato solo su sé stesso, ma è consapevole che l’individuo è un essere sociale ed è un tutt’uno con l’ambiente.

La terra è la nostra casa, quindi va rispettata e tutelata come tale, perché a nessuno di noi farebbe piacere essere invaso dalla spazzatura nella propria dimora.

Una nuova generazione che ci riporta ad una coscienza globale, ricordandoci che è meglio osservare un gabbiano in volo che ritrovalo ricoperto da petrolio; che è più entusiasmante vivere della “danza” di un delfino sul mare, che doverlo liberare da residui di plastica e, purtroppo, gli esempi potrebbero essere ancora molti.

Ma noi speriamo che questa visione di “casa” diventi comune al più presto, liberandoci dall’egocentrismo ed aprendoci all’ECOCENTRISMO.

Simona Trunzo