LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Elezioni regionali, Tassone: “In campo per sostenere i più deboli”

2 min read
luigi tassone

In questi mesi ho visitato paesi, borghi e contrade. Ho ascoltato la voce dei cittadini, i loro problemi, le loro esigenze, le loro aspettative e le loro speranze. Ho visto e toccato con mano una Calabria che soffre, ma che cammina a testa alta e che vuole svoltare

Comunicato Stampa

Il consigliere regionale Luigi Tassone conferma la sua ricandidatura e traccia un bilancio della sua prima legislatura.

“La mia precedente esperienza di sindaco – sostiene – è stata arricchita da questo straordinario percorso che mi ha fatto giungere in ogni angolo della Calabria. È vero, la nostra comunità deve fare i conti con troppe situazioni critiche che rendono difficile il decollo economico e favoriscono ampi flussi migratori. Mancanza di lavoro, carenze infrastrutturali, sanità al collasso, criminalità organizzata, dissesto idrogeologico fanno parte di un lungo elenco di negatività, spesso connesse tra loro, che va cancellato”.
Tassone rimarca l’esigenza di “porre fine al commissariamento della Sanità” e di “restituire la guida del Sistema sanitario alla classe dirigente calabrese” spiegando che “è indispensabile dare contenuti specifici e prospettiva ai presidi ospedalieri fornendo loro adeguate risorse umane e dotazioni strumentali e rafforzare in maniera decisa la Rete territoriale”.

Ad avviso del consigliere regionale, “c’è bisogno di una programmazione a lungo termine basata su un progetto di sviluppo sostenibile che tenga conto del patrimonio naturale e della necessità di tutelare il territorio”. “Per mettere a frutto le nostre eccellenze – aggiunge – vanno completate le infrastrutture che consentano di connettere le diverse realtà calabresi creando un interscambio sinergico ed una più agevole apertura verso i grandi mercati. La percorribilità in sicurezza delle strade ed il potenziamento della rete dei collegamenti costituisce inoltre un elemento indispensabile per assecondare la vocazione turistica calabrese, partendo dall’integrazione mare/montagna”.

“Soprattutto – sottolinea Tassone – bisogna dare una concreta possibilità di realizzazione umana e professionale ai giovani che devono poter scegliere di rimanere nella nostra terra e di costruire qui una famiglia, mettendo a frutto le loro intelligenze e i loro saperi. Ciò sarà possibile se tutti remeremo dalla stessa parte, apportando un contributo alla crescita collettiva e rendendo la nostra società competitiva. In questo senso, la Pubblica Amministrazione va resa più produttiva e moderna con l’attuazione dei principi della meritocrazia e della trasparenza. Per fare questo occorre una mentalità nuova capace di farci ragionare come ‘insieme’ e non come ‘singoli’. È una sfida complessa, che però si può ancora vincere”.

“Determinante – precisa Tassone – sarà il ruolo della politica che deve saper guidare i processi anziché subirli. La politica è la mia passione. La coltivo sin da quando ero un ragazzino, ne ho percorso tutti i gradini impegnandomi nel movimento giovanile e praticando i valori cari al centrosinistra. Alle elezioni regionali – conclude – sarò presente per poter dare voce ai deboli ed agli indifesi, per rilanciare un percorso progressista basato sulla solidarietà sociale. Correrò con la lista del Partito democratico volendo rappresentare coloro che vogliono il riscatto dell’onesto e laborioso popolo calabrese”.

Click to Hide Advanced Floating Content