LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Fernanda Gigliotti: Amantea non vuole i migranti ma rimane muta sui problemi vecchi e nuovi della città

1 min read

Amantea non vuole i migranti sbarcati a Roccella ma è sempre rimasta muta sui tanti problemi che hanno investito l’amministrazione comunale e l’intera comunità locale. Sulla vicenda dei migranti positivi al Covid da trasferire ad Amantea interviene l’avvocato Fernanda Gigliotti, già sindaco di Nocera Terinese

Di seguito il testo che l’avvocato Gigliotti ha pubblicato sul suo profilo Facebook: “Amantea, gli amanteani, i politici, gli intellettuali, i parlamentari, per lunghi anni restano zitti, muti, su due scioglimenti per mafia, sulla struttura sanitaria marginalizzata, su un centro storico abbandonato, un dissesto finanziario milionario, su una depurazione farlocca, sul mercato criminale di sesso, droga, sfruttamento di lavoratori e riduzione in schiavitù.
Però stamattina tutti insieme hanno ritrovato voce e coraggio contro una dozzina di migranti sfuggiti dai lager libici, sbarcati a Roccella jonica e trasferiti in quarantena in un Cas della cittadina, perchè risultati positivi al Covid. Di cosa vi preoccupate?

Che il virus trasudi dalle mura? Che i migranti possano infettarvi anche se sono in isolamento? Che la loro presenza possa disturbare i diportisti che non vedono l’ora di attraccare con la loro barca nel porto di Campora? Mah! Leggo commenti incredibili e speculazioni sul tema da parte di pseudo democratici, socialisti, europeisti e liberali che mi sembrano tutti asSalviniAti. Forti con i deboli e proni con i forti. Avere abdicato dalla politica ci ha reso terra di nessuno dove chiunque può far ciò che vuole. E questo è il risultato”