Klaus Davi: Presidente Camera si occupi di giornalisti minacciati di morte in Calabria

In Attualità On
- Updated
Alberto Micelotta e Klaus Davi a Reggio Calabria - LameziaTermeit

Le parole del giornalista e massmediologo Klaus Davi

klaus davi-LameziaTermeitComunicato stampa:

“L’appello della Presidente della Camera contro le minacce su internet è sacrosanto. Ma avverto una certa lontananza del mondo politico (e di conseguenza del dibattito  pubblico) su quanto sta accadendo in regioni di frontiera come la Calabria dove numerosi giornalisti vivono costantemente minacciati di morte dalla ‘Ndrangheta senza che questo interessi granché le istituzioni. Non mancano, è vero, gli attestati di solidarietà verso i cronisti da parte di numerosi esponenti politici di tutti i partiti , ma di fatto tante parole non sono servite a mettere al centro dell’agenda questo fenomeno perverso.E questo solo, diciamo la amara verità,  perché la Calabria viene ritenuta una regione povera e ininfluente. Nel mio piccolo ne ho parlato con esponenti del Csm, dell’Anm, ministri, sottosegretari, deputati e senatori ma siamo ancora in attesa di una legge – per fare solo un esempio –  sulle querele temerarie che colpiscono i giornalisti in modo sistematico ne indeboliscono le attività. Per non parlare delle aggressioni fisiche”.

Lo ha dichiarato Klaus Davi, giornalista e massmediologo in merito alle dichiarazioni rese da Laura Boldrini, Presidente della Camera,  al programma l’Aria che Tira in onda su La 7.

Articoli Correlati

ede Questura Vibo Valentia

Vibo Valentia. Trovate con attrezzi scasso, denunciate due ragazze

Foglio di via obbligatorio per due giovani donne straniere (altro…)

Read More...
Esemplare di iguana in casa, sequestrato

Roggiano Gravina (CS). Esemplare di iguana in casa, sequestrato

Intervento dei carabinieri, il possessore é stato denunciato (altro…)

Read More...
Agenda Sud XlaCalabria

Basta demagogia. Fermare l’autonomia con atti concreti

Agenda Sud XlaCalabria è da sempre contro il disegno disgregativo del regionalismo differenziato che presto sarà discussa in Consiglio

Read More...

Mobile Sliding Menu