Lamezia. Coordinamento sanità 19 Marzo incontra il Direttore Gallucci

In Sanità On
- Updated
Coordinamento sanità 19 Marzo incontra il Direttore Gallucci

Dopo aver inviato una seconda lettera al Ministro della Salute, On. Giulia Grillo, tramite la quale si è anche (ri)chiesto un incontro all’esponente di Governo, il Coordinamento 19 Marzo ha incontrato ieri il Direttore Sanitario dell’A.S.P. di Catanzaro Antonio Gallucci ed Irene Torchia.

Comunicato Stampa

In attesa di conoscere il nome del prossimo Direttore Generale – il Dott. Perri non ricopre più questo ruolo da questo mese di Settembre – il gruppo sociale conta di incontrare presto anche il Facente Funzioni Direttore Giuseppe Giuliano al quale è già stato richiesto un incontro.

L’incontro è stato aperto direttamente dal Direttore Gallucci, il quale si è dimostrato positivamente già ben consapevole delle problematiche che vanno dall’accettazione/prenotazione analisi alla riorganizzazione tra reparti che deve seguire alla Deliberazione n. 837 del 30 Agosto scorso per la “Approvazione studio di fattibilità sulla base del modello organizzativo dipartimentale e delle funzioni tematiche imposte dai parametri di accreditamento del Presidio Ospedaliero di Lamezia Terme”.

Già dai prossimi giorni – ha inteso il Direttore – potrebbe andare a regime il nuovo procedimento per la prenotazione esami, così risolvendosi molti problemi dell’utente legati a queste operazioni, riducendosi drasticamente le file che ognuno deve purtroppo ancora fare.

Per quanto riguarda poi la nuova riorganizzazione per una migliore funzionalizzazione tra reparti, il Dott. Armando Cavaliere ha voluto subito chiedere se la realizzazione di questo progetto potesse in qualche modo precludere una eventuale futura riapertura di alcuni reparti chiusi – il Coordinamento non lascerà mai da parte la T.I.N. piuttosto che Malattie Infettive – ed il Direttore ha assicurato che ciò potrebbe comunque avvenire anche con la nuova riorganizzazione dipartimentale. I lavori relativi al blocco neonatale potrebbe anzi iniziare già a breve e sarebbe già stata individuata la posizione per una seconda T.A.C. nelle immediate vicinanze del Pronto Soccorso.

Oscar Branca ha avuto poi modo di chiedere quando potrebbe aprirsi il Centro Protesi INAIL, essendo ancora aperto il solo Centro riabilitativo nella zona industriale e quando aprirà il C.S.M. su Colle Sant’Antonio: al momento non è possibile avere termini, ma il secondo non dovrebbe ormai tardare dovendosi risolvere solo la situazione arredi.

Quello che sembra ormai essere certo è che le problematiche più urgenti restano quelle legate alle risorse umane in quanto i Decreti Commissariali per l’assunzione sono in ritardo (come sottolinea da molto il Coordinamento). L’ospedale non è fatto della sola struttura, anzi.

Sempre Cavaliere ha chiesto notizie, poi, sulla situazione del rinnovo del blocco operatorio (una delle operazioni più importanti che si dovrebbero realizzare anche per Gallucci), e non sembrano esserci purtroppo notizie rilevanti: la Regione, dalla quale si aspetta notizie sul punto, continua a non voler fissare un appuntamento che si aspetta da Maggio al Coordinamento).

Le parti si sono lasciate con l’impegno di vedersi periodicamente, nella consapevolezza di continuare a dover operare sempre per il bene del paziente/utente, con la consapevolezza reciproca che non si può pretendere che anche il Direttore Sanitario possa risolvere ogni questione nell’arco di un anno dall’insediamento: Gallucci è Direttore Sanitario dallo scorso Agosto 2017.

Coordinamento sanità 19 marzo

Articoli Correlati

Crotone. Comprava la droga con i soldi sottratti alla madre di 85 anni che minacciava di morte

 CROTONE. Avrebbe più volte aggredito e minacciato di morte la madre ottantacinquenne allo scopo di ottenere il denaro che

Read More...

Crotone. Detenuto ai domiciliari nascondeva armi e droga nei bagni dell’ex liceo Gravina

CROTONE. Malgrado fosse detenuto ai domiciliari, aveva occupato abusivamente i bagni dell'ex liceo Gravina di Crotone per nascondervi armi

Read More...

Cittanova. “Mo mi trovi”, sfuggono ai controlli dei poliziotti e li denigrano sui social

CITTANOVA. Si sono sottratti ad un controllo della polizia, a Cittanova, nel Reggino, mentre, senza casco, viaggiavano a bordo

Read More...

Mobile Sliding Menu