LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Lamezia, Italia Nostra: totale abbandono dei beni storici

2 min read
Italia nostra denuncia l'abbandono dei beni storici-LameziaTermeit
Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

Focus di Italia Nostra sullo stato dei beni storici lametini e sulle condizioni dei torrenti Cantagalli e Canneto

Comunicato stampa:

Noi pensiamo che siamo oltre la capacità di comprensione. Nel Vangelo secondo Matteo, Gesù pronuncia le parole: “Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi” (Matteo, 7:6).

Nel discorso di Cristo “cani e porci” (altra espressione derivata da questo attuale passo evangelico) erano i pagani, poco predisposti ad ascoltare le “cose sante”. Il senso della frase, rivolta ai discepoli, era dunque: non disperdete le energie con persone che non stanno ad ascoltarvi, che non sono in grado (o non vogliono) comprendervi e magari potrebbero anche attaccarvi (“sbranarvi”).

Nulla di più attinente al totale abbandono in cui versano i nostri preziosi beni storici. Le erbacce sono ormai così alte che solo a stento, in alcuni punti, si intravvede il Castello svevo-normanno.

Il Bastione di Malta è ormai in balia di topi e piante infestanti che solo a vedere ti fa stare male il cuore e l’anima.

Non sappiamo se i nostri governanti comunali, i dirigenti, le autorità competenti, anche regionali, siano incapaci di comprendere oppure non vogliono ascoltare le esigenze di una città che ha tutto il diritto di rivendicare che il proprio patrimonio storico-culturale sia curato e salvaguardato.

La stessa cosa, per noi che amiamo l’ambiente e riteniamo che esso sia la vita e disegni il futuro per le nuove generazioni, riguarda il verde ed i corsi d’acqua ormai non più riconoscibili.

Le foto che alleghiamo costituiscono una ferita grave. Il fiume Cantagalli e il Canneto non sono più visibili tanta è cresciuta l’erba. Negli ultimi anni tragedie e morti hanno interessato anche la nostra regione e nostro comprensorio proprio a causa diretta o indiretta dei fiumi e di strane concessioni edilizie e permessi a costruire. Cosa si aspetta a pulire e a bonificare?

Un altro gioiello è stato fino a due anni fa, il parco Impastato ora in totale degrado e abbandono. Praticamente al buio e nonostante continui ad essere frequentato da tanta gente e famiglie intere resta con i servizi igienici chiusi al pubblico e abbandonato a se stesso.

Come sono pertinenti le parole del Vangelo!

 

Click to Hide Advanced Floating Content