LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia, noto professionista derubato per strada da un ladro ‘ottimo oratore’

2 min read

LAMEZIA. Abbindolare le persone con una buona ars oratoria, una tecnica affabulatoria che confonde chi viene verbalmente affascinato da uno pseudo-conoscente per essere, da questo stesso, alla fine derubato.


lamezia professionista derubatoE’ una nuova trovata dei ladri ‘on the road’ che, a quanto sembra, sta prendendo piede anche per le vie del centro cittadino di Lamezia.
La redazione di Lameziaterme.it ha ricevuto la segnalazione di un caso simile avvenuto qualche giorno fa nei pressi di una filiale di un noto istituto di credito.
Un ingegnere di 71 anni era appena uscito dalla banca di cui è cliente quando è stato avvicinato da un giovane, il quale avrebbe millantato una vecchia conoscenza tra la sua famiglia e quella dell’ingegnere.

L’ignaro professionista è caduto nella trappola e ha iniziato a intavolare una bella conversazione con l’illustre sconosciuto che, dopo aver confuso a dovere il malcapitato, è riescito a vendergli della merce messa in bella mostra nella sua macchina, parcheggiata a pochi metri di distanza.

Merce, tra l’altro poi rivelatasi vecchia e inutilizzabile. L’ingegnere, ‘verbalmente circuito’ dall’impostore ha compra e sborsato i soldi che aveva nel portafoglio; tutto si è svolto meccanicamente e con gran velocità; la ‘vittima’ della truffaldina conversazione è diventata quasi un automa e ha pagato senza battere ciglio, essendo entrato ormai in uno stato a dir poco confusionale.

L’oratore imbroglione ha preso i soldi e se l’è squagliata; quando il malcapitato si è accorto di quello che era realmente accaduto era ormai troppo tardi: la rapina architettata ad arte era perfettamente riuscita! Il ladro era ormai lontano e il portafoglio era rimasto vuoto!

Questa in sintesi, la triste e inquietante vicenda raccontataci dal figlio dell’ingegnere truffato che, pur essendo passato qualche giorno, ancora non si capacita ancora di quello che è avvenuto.

Dalle testimonianze raccolte dai familiari del truffato, sembra che la tecnica della ‘fascinosa affabulazione’ sia una delle ultime trovate dei nuovi ‘Arsenio Lupin’ che si aggirano in città.

Esperienze reali e vissute che fanno riflettere e invitano a stare in guardia!

Redazione