Metropolis_2030: conferenza di Angela Barbanente

In Scuola On
- Updated

Si è tenuta ieri la Conferenza della professoressa Angela Barbanente dal titolo “Bari città metropolitana. Nuove coordinate urbanistiche: equilibri e funzioni”.

Organizzato dal Laboratorio LASTRE del Dipartimento PAU della Mediterranea – responsabile scientifico Concetta Fallanca -, rappresenta il quinto appuntamento del III ciclo Metropolis_2030, Un nuovo Umanesimo per le città metropolitane.

prof. Angela Barbanente

Angela Barbanente, architetto e urbanista, è professore ordinario di Tecnica urbanistica e pianificazione territoriale presso il Politecnico di Bari, già vice presidente della Regione Puglia con delega alla Qualità del territorio, Assetto del Territorio, Beni culturali, Urbanistica e Politiche abitative.

Dopo il saluto del direttore del Dipartimento PAU, che ha sottolineato l’importanza del patrimonio storico presente nella Città Metropolitana di Bari, ha introdotto i lavori il responsabile scientifico del LASTRE e coordinatore dei cicli di conferenze, la prof. Concetta Fallanca, che ha ricordato come la prof. Barbanente, nel suo ruolo di Assessore e vice presidente della Regione Puglia, ha lavorato a lungo al Piano paesaggistico della Regione riuscendo a mettere il territorio al centro dello sviluppo.

La prof. Barbanente ha poi descritto la lunga strada percorsa per la costruzione di un “attore collettivo”, cioè una istituzione di governo territoriale formata attraverso il “pensare e agire metropolitano” e al rapporto, spesso conflittuale, tra strategie e gestione. Si è poi soffermata sulle peculiarità della città metropolitana di Bari e su come squilibri e criticità possano diventare  valori e potenzialità.

La seconda parte della trattazione è entrata più nel merito di Piani e Politiche a livello regionale sempre con una particolare attenzione al territorio e al paesaggio.

L’ultima parte della conferenza ha riguardato gli innovativi percorsi di co-pianificazione e integrazione con il “Patto città campagna” e i sistemi culturali e ambientali.

La giornata ha visto la partecipazione dei Laboratori di Progettazione urbanistica dei professori C. Fallanca, G. Fera, S. Aragona, A. Barresi. C. Bevilacqua, N. Carrà, M. Ferrara, G. Pultrone, A. Taccone e del corso di Restauro della prof. A. Maniaci.

Ufficio stampa Università Mediterranea

Articoli Correlati

Il mulinum di San Floro inaugura il progetto del Terzo Paradiso

“Il progetto del Terzo Paradiso consiste nel condurre l’artificio, cioè la scienza, la tecnologia, l’arte, la cultura e la

Read More...

La Calabria piange Antonio Megalizzi, morto per l’Europa

 Profondo cordoglio anche in Calabria per la morte di Antonio Megalizzi. Il giovane giornalista, infatti, era nato a Reggio

Read More...

Taverna, incendio in un’abitazione: nessun danno alle persone

TAVERNA. Incendio in un’abitazione nel comune di Taverna in via Via Giuseppe Cua. Le fiamme, la cui origine è

Read More...

Mobile Sliding Menu