Metti alla prova il tuo Latinorum con questi scioglilingua!

In Attualità, Ultime notizie On
- Updated

Intanto, una messe di studi ha dimostrato che gli scioglilingua sono uno strumento utile per imparare a parlare correttamente e migliorare la pronuncia e l’intonazione delle parole.

scioglilinguaSe finora, nell’italiano corrente, era facile dire, che ne so:

  • Al pozzo dei pazzi una pazza lavava le pezze. Andò un pazzo e buttò la pazza con tutte le pezze nel pozzo dei pazzi
  • Se oggi seren non è, doman seren sarà, se non sarà seren si rasserenerà
  • Andavo a Lione cogliendo cotone, tornavo correndo cotone cogliendo
  • Caro conte, chi ti canta tanto canta, che t’incanta
  • Al solstizio il Sol sta, sol stando; sol stando il Sol sta al solstizio
  • Eva dava l’uva ad Ava, Ava dava le uova ad Eva, ora Eva è priva d’uva mentre Ava è priva d’uova;

Ora, però, esercitiamoci su un registro più antico, rimanendo sotto i riflettori dello stesso scenario, perché non  è così lontano, poi, dall’attuale comunicazione, cui siamo usi, in quanto genealogicamente ci è familiare:

In mari meri miri mori muri necesse est

(Trad.: In un mare di vino delizioso è d’uopo che muoia il topo);

Ave, ave; aves esse aves?

(Trad. : Salve, o nonno, desideri mangiare degli uccelli?)

Malo malo malo quam fidere carbasa palo.

(Trad. : Preferisco affidare le vele ad un cattivo melo piuttosto che a un palo)

O Tite, tute, Tati, tibi, tanta, tirranne, tulisti!

(Trad. : O Tito Tazio, tiranno, tu stesso ti attirasti atrocità tanto tremende!)

Solo qualche riflessione, come nota a margine! Si tratta, per ognuna di esse, di composizioni poetiche soggette alle leggi del ritmo metrico e, per di più, dove l’arte della parola fa riferimento a figure retoriche, a noi non estranee: allitterazione, assillabazione e paronomasia: nel gioco deformante e trasformante dell’informazione, infine, si matura un desiderio di memorizzazione e ripetizione, ed il tutto, e non è poco, attraverso il canale poetico.

Già, la poesia muove l’apprendimento, che non ne muore mai : e ci sei e ci fai, se te innamorerai!

Insomma, qualche scioglilingua in più, per sciogliere le corde  di un’avventura classica!

Eros: Un fotoromanzo verbale con permesso di fujitina.

(P.S. : a scanso di equivoci, non è l’amaro Ramazzotti di una Terra Promessa, ma l’amore per le radici ritrovate).

Prof. Francesco Polopoli

Articoli Correlati

Nardodipace. Trovate mille piante di canapa indiana

Nardodipace. Trovate mille piante di canapa indiana

Coltivazione realizzata su un costone della montagna a Nardodipace (altro…)

Read More...

Paola: fulmine sulla spiaggia ferisce due fratelli, interviene eliambulanza

Il più grave è stato trasportato in eliambulanza a Lamezia (altro…)

Read More...

Oliverio scrive a ministro Toninelli: serve piano straordinario per valutare rischi

Il presidente della Regione Calabria scrive al ministro Toninelli (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu