LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Ordine Architetti P.P.C. di Catanzaro: ripartono i corsi in presenza

3 min read

Una giornata di lavori di alto livello formativo per la ripresa “in presenza” degli Architetti, dal titolo: “il Codice Deontologico degli Architetti P.P.C. – Aspetti e forme di applicazione nella prassi professionale”

Comunicato stampa

L’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Catanzaro riparte nella produzione dei corsi di Formazione Professionale Continua, validi per la maturazione dei crediti formativi del triennio 2020-2022.

A tale fine, si è reso promotore dell’organizzazione di un importante evento formativo dal titolo: “il Codice Deontologico degli Architetti P.P.C. – Aspetti e forme di applicazione nella prassi professionale”, che si è tenuto nel pomeriggio di martedì 14 Settembre 2021, presso la “Sala delle Culture” della Provincia di Catanzaro.

Degno di nota è il fatto che l’Ordine, dopo più di un anno di corsi in cui per i propri iscritti l’unica modalità formativa poteva essere svolta “online”, abbia voluto puntare da subito nella ripresa, tramite la compresenza “in aula” di relatori e partecipanti.

Estremamente alto il livello degli interventi che hanno visto protagonisti i vertici regionali della categoria attraverso le relazioni dei Presidenti dei cinque ordini degli Architetti PPC calabresi. Questo ad importante testimonianza del fatto che il percorso di coordinamento sinergico degli ordini, avviato il 31 luglio scorso presso la sede dell’Ordine degli Architetti PPC di Vibo Valentia, con l’intento di introdurre azioni congiunte “come sistema regionale” per la tutela della professione, si arricchisce di contenuti e prosegue la sua strutturazione logistica.

Il coordinamento dei lavori seminariali è stato tenuto dall’Arch. Eros Corapi, Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della prov. di Catanzaro.

Dopo i saluti dell’Arch. Giuseppe Macrì, già Presidente dell’Ordine degli A.P.P.C. della prov. di Catanzaro e dell’Arch. Antonino Renda, Presidente di Inarsviluppo, si sono susseguiti i preziosi contributi dei massimi livelli regionali della categoria:

l’Arch. Mariella Lucente, Consigliere dell’Ordine degli A.P.P.C. della prov. di Crotone, presente, in qualità di delegato del Presidente Arch. Francesco Livadoti; l’Arch. Ilario Tassone, Presidente dell’Ordine degli A.P.P.C. della prov. di Reggio Calabria; l’Arch. Fabio Foti, Presidente dell’Ordine degli A.P.P.C. della prov. di Reggio Calabria; l’Arch. Gianfranco Mancuso, Vice Presidente dell’Ordine degli A.P.P.C. di Cosenza, presente, in qualità di delegato del Presidente Arch. Pasquale Costabile;

Oltre che trattare, nell’ambito delle discipline ordinistiche, argomento specifico della giornata, l’evento si inserisce in un momento di particolare attenzione per quello che è il ruolo e la centralità delle professioni tecniche all’interno della filiera dei processi di produzione edilizia.

In particolare, a seguito della ipertrofica attività legislativa prodotta nel corso di più un anno e mezzo, per via della maxi-agevolazione fiscale prevista dal Governo Italiano con il Superbonus 110%, nuovi e delicati oneri vengono posti in capo agli Architetti, attraverso forme di asseverazioni che sono diventate sempre più estese in termini di assunzione di responsabilità.

Ragion per cui, in un contesto lavorativo sempre più magmatico e in rapida trasformazione, la formazione continua e il confronto sistematico con gli esperti del settore assume la prioritaria forma di tutela dell’attività professionale in quanto la sola che consente di tenere il passo con le novità normative introdotte dal legislatore, ormai con cadenza quasi giornaliera.

Temi questi, raggiunti dalla stimolante discussione innescatasi.

Una giornata di lavori di alto livello formativo per la ripresa “in presenza” degli Architetti, che oltre a fornire ai propri iscritti, come ormai tradizione, giornate di studi di altissimo profilo, pone una pietra miliare sul cammino di unità regionale della categoria.