LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Platania, pranzo sociale per i Soci della Comunale Avis

2 min read

Anche quest’anno domenica 3 dicembre i Soci della Comunale Avis di Platania si sono ritrovati numerosi, più di 250, presso il ristorante “a Giurranda” per partecipare al pranzo sociale che come da tradizione offre a donatori e amici l’occasione di ritrovarsi insieme e riscoprire il valore profondo dell’impegno associativo.
pranzo sociale per i Soci della Comunale AvisComunicato Stampa
All’evento sono intervenuti il presidente regionale Rocco Chiriano, il presidente provinciale Francesco Parrottino, il dott. Domenico Fusto, Direttore della SSD di Medicina Trasfusionale Presidio Ospedaliero Lamezia Terme, il dott. Michelangelo Iannone, Medico responsabile UdR Avis Provinciale Catanzaro, a testimoniare lo stretto legame tra gli organi centrali e periferici dell’Associazione.
Graditi ospiti, ma anche abituali donatori, il Maresciallo della locale stazione dei Carabinieri Giorgio Carafa, i medici di famiglia dott. Grazia Francesca Renda e Gianfranco Cosentino e il sacerdote della parrocchia di San Michele Arcangelo don Claudio Piccolo Longo.
A conferma della stima nel lavoro della Comunale erano presenti il dott. Scopelliti, che negli scorsi anni ha esaminato la situazione cardiologica dei donatori, e la dott.ssa Renata Minniti, la nutrizionista che si è interessata dell’educazione alimentare dei Soci.
Durante il pranzo il presidente Aldo Novelli ha consegnato le benemerenze a tutti quei donatori che hanno raggiunto la tappa delle 8, 16, 36, 50 donazioni.
Un particolare elogio e profonda gratitudine va alla signora Irene Torchia che ha raggiunto ben 75 donazioni!

Sono stati festeggiati inoltre i tre associati che per raggiunti limiti di età hanno dovuto interrompere le donazioni, ma possono comunque svolgere ruoli significativi all’interno dell’Associazione.
Seguendo le linee programmatiche di sensibilizzazione dei giovani per il necessario ricambio generazionale, al pranzo sono stati invitati anche tutti i diciottenni del comune che hanno ricevuto un piccolo omaggio di benvenuto nella comunità avisina.
Starà a loro cogliere l’occasione per esprimere concretamente l’impegno nel sociale con un piccolo gesto che può salvare una vita.
In un clima di serena convivialità si è concluso un anno di attività pieno di soddisfazioni, caratterizzato da un ulteriore incrementi di nuovi Soci che hanno contribuito a mantenere su livelli molto alti il numero delle donazioni, circa 600 nel 2017!
I traguardi raggiunti sono tuttavia frutto di fatica e responsabilità costanti per rendere sempre più accogliente la sede, con lavori di manutenzione e ampliamento così che i Soci si sentano accolti e seguiti con attenzione e professionalità secondo gli obiettivi propri dell’Associazione.