Martedì 4 Agosto 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Presentato il libro Vigor Lamezia 100 anni di storia

2 min read
gianni scardamaglia

Buona cornice di pubblico (nonostante la tempesta che si è abbattuta su Lamezia a quell’ora), alla presentazione del libro Vigor Lamezia 100 anni di storia di venerdì 13 dicembre al Chiostro di S. Domenico a Lamezia

L’evento, presentato dal giornalista Rinaldo Critelli, è stato seguito attentamente da alcune decine di tifosi, da parecchi personaggi dello sport lametini, ex arbitri e tanti ex calciatori della Vigor.

Tra gli altri, erano presenti gli ex capitani Vito Sinopoli, Francesco Gigliotti e Toni Lio; poi Giovanni Di Cello, Gennaro Pulice, Mimì Vitalone e Antonio Gatto.

Tra i giornalisti erano presenti Ketty Riolo e Antonio Cannone che hanno fatto un apprezzato intervento sul libro e Ferdinando Gaetano.

In apertura, Critelli ha posto tante domande all’autore sui perché che lo hanno indotto a scrivere il libro; poi un giudizio su Spelta, Samele e Cortese e sugli allenatori Baroncini e Sereni, con i quali Scardamaglia ha lavorato fianco a fianco nella Vigor.

Subito dopo è stata proiettata una presentazione con immagini e musiche realizzata dall’autore che, in pratica, racchiude tutto il contenuto del libro, le foto di singoli giocatori e tante formazioni biancoverdi dei vari decenni.

Gli interventi e i ricordi dei giocatori tutti e, in particolare quelli di Franco Gigliotti, Toni Lio, Antonio Gatto e Giovanni Di Cello, in alcuni passaggi, hanno provocato tanta emozione tra i tifosi e gli spettatori presenti.

Ad un certo punto della serata è arrivata la telefonata che era un po’ la piacevole sorpresa dell’evento: Nacho Castillo, amico personale di Rinaldo Critelli, ha chiamato dall’Argentina per complimentarsi con l’autore e, alla sua vecchia squadra biancoverde, ha augurato un futuro sempre più radioso e nelle categorie che le competono.

In chiusura di serata, l’autore e l’Associazione culturale Cittasport.it, hanno voluto premiare alla memoria Antonio Carlei (15 stagioni da calciatore, sette da allenatore e due da direttore sportivo vincente) con una targa ricordo e la seguente dicitura: “Ad Antonio Carlei, vera bandiera del calcio nicastrese ed uomo apprezzato per la sua sensibilità e correttezza”.