Venerdì 14 Agosto 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Sanità 19 Marzo: da fine agosto 4 nuove figure per l’ospedale di Lamezia

3 min read
Sanità 19 Marzo: da fine agosto 4 nuove figure per l'ospedale di Lamezia

Si è tenuto ieri un incontro tra la Commissione prefettizia dell’A.S.P. di CZ, rappresentata dalla dott.ssa Luisa Latella, ed il Coordinamento 19 marzo

Comunicato Stampa

Dopo i continui e molto recenti comunicati, inviati da più parti, sulla situazione Pronto Soccorso, era impossibile non partire proprio da questa. Condividendo il fatto che la congestione qualche volta può essere qui forse causata dall’utenza che poco si rivolge al proprio medico di base o comunque alla medicina territoriale in genere considerata, è però innegabile che, soprattutto in questo reparto, occorre assumere altro personale. Proprio in relazione a questo, per la fine di Agosto, verranno assunte 4 figure. Entro lo stesso termine ci saranno ulteriori assunzioni, per sopperire agli avvenuti ed imminenti pensionamenti.

Armando Cavaliere poi chiedeva novità circa l’assunzione, già autorizzata l’Ottobre scorso (D.C.A. n. 135), e la dott.ssa Latella ha rassicurato sul fatto che questa nuova figura prenderà servizio già dal 1 Agosto prossimo. Il Coordinamento ha sollecitato più volte questo passo, accompagnato spesso – come ieri – da rappresentanti dei genitori dei bambini speciali. Si attendono, ovviamente, gli spostamenti strutturali per migliorare la riabilitazione di questi ultimi, evitando i disagi fattuali evidenziati anche nei precedenti comunicati dallo stesso Coordinamento.

Impossibile non parlare anche della quotidiana ed intollerabile situazione che si viene a creare presso il C.U.P.: è necessario sottolineare ancora come sia possibile procedere alle prenotazioni di diverse prestazioni anche online ovvero presso le farmacie dislocate sul territorio. A partire da Gennaio 2021, comunque, il Centro Unico Prenotazioni sarà abilitato alle prenotazioni in tutto il territorio regionale e non, come avviene ancora adesso, solo nella provincia di Catanzaro. Ciò, di conseguenza, andrà ad incidere sulle liste di attesa.

Oscar Branca, poi, ha voluto chiedere come sono i rapporti con l’I.N.A.I.L. e la risposta è parsa rassicurante: “Ottimi”. Si punta molto sulla specializzazione di Lamezia in ambito ortopedico e riabilitativo e non è possibile prorogare ancora oltre questo punto.

Circa le nuove sterilizzatrici, si è concluso anche l’iter di acquisto delle parti occorrenti al loro utilizzo e si attende solo la consegna delle stesse e la successiva e finale installazione. Si è parlato molto di questo con la Direzione sanitaria.

Sull’Emodinamica, ricordata da Armando Cavaliere, si è contenti di apprendere che il dott. Roberto Ceravolo, unitamente alla direzione sanitaria, sta lavorando su un progetto, poi da sottoporre a chi di competenza, per la realizzazione della stessa. Realizzazione che, però, viene vista ancora con scetticismo anche dal Coordinamento che continuerà a battere anche sul punto.

Purtroppo, infine, si è appreso che la seconda T.A.C., che da tanto si aspettava, pare sia stata “dirottata” su Vibo Valentia.  Si vorrà organizzare presto un incontro anche in Regione, magari con il nuovo Direttore del Dipartimento interessato, per parlare di questo e delle molte questioni trattate e da trattare.

Concludendo, il Coordinamento, appreso da terze parti di alcune critiche (certamente non costruttive) forse mosse allo stesso ed al proprio modus operandi, una volta per tutte vuole comunque sottolineare – certo di non aver mai abbassato la testa di fronte a nessuno e del fatto che se rassicurazioni vengono prima date dagli operatori e tecnici, la poi mancata realizzazione non può addebitarsi a chi poi ancora sollecita – con la speranza invece che chiunque possa fare anche di più degli stessi e che tutti partecipino costruendo un clima propositivo.

Coordinamento Sanità 19 Marzo