LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Sanità: Calabria, nasce ente governance settore Azienda zero

2 min read

Sì dal Consiglio Regionale. Occhiuto: centralizzate alcune funzioni


REGGIO CALABRIA. Nasce in Calabria l’Azienda Zero, ente di governance della sanità regionale calabrese.

Il Consiglio regionale ha approvato nella notte, a maggioranza, il progetto di legge denominato “Azienda per il governo della sanità della Regione Calabria – Azienda Zero”.

“Quello della creazione di un Ente di governance nella sanità calabrese – ha detto il presidente della Regione, Roberto Occhiuto – è un modello già realizzato in altre regioni, ad esempio, in Veneto, nel Lazio, che è utile per svolgere in maniera centralizzata alcune funzioni che è più complesso far svolgere alle aziende sanitarie. Figuratevi in un sistema sanitario come il nostro dove il deficit di capacità amministrativa è ancora più forte nel sistema delle Aziende”.

“Non sarà – ha aggiunto Occhiuto – un’Azienda immediatamente operativa. Non vorrei ripetere l’errore che fu compiuto nel 2007. Nel testo noi proponiamo la possibilità di istituire l’Azienda che accentrerà le funzioni amministrative, facendo rimanere intonso, però, il sistema delle Aziende territoriali, ma prevedremo, invece, l’implementazione di questa Azienda attraverso atti successivi che, certo, io vorrei concordare con quelli che sono nella disponibilità e hanno la volontà di darci dei suggerimenti”.

Bocciata la proposta del capogruppo Pd, Nicola Irto, di un rinvio dell’esame per un approfondimento sul testo “che nel suo intendimento generale – ha spiegato – ci trova d’accordo. È vero che eravamo stati informati in conferenza dei capigruppo dell’arrivo in Aula di questa legge.
Il problema è che questo tipo di soluzione è stato creato in quelle regioni dove il sistema sanitario è funzionante. Nel nostro caso non sappiamo verso quale modello di sanità si vuole andare. E il Consiglio deve poter discutere verso quale modello di sanità si vuole andare”.

Approvata, sempre a maggioranza, la proposta di legge, a firma di Filippo Mancuso (Lega) che prevede l’unificazione delle Aziende ospedaliere “Pugliese Ciaccio”, e universitaria “Mater Domini” di Catanzaro che assumono così la denominazione “Azienda Ospedaliero-Universitaria “Renato Dulbecco”. (ANSA).

Copyright © All rights reserved.
Click to Hide Advanced Floating Content

Mara Desideri