LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Scherma. Ottima prova dei lametini Greco e Pujia a Crotone

2 min read
Sara Greco e Angelo Pujia

E’ stato un fine settembre colorato di entusiasmo e partecipazione a Crotone (oltrechè Catanzaro e Palmi) per il Trofeo Coni Nazionale Kinder+Sport riservato agli under 14

Presente addirittura il presidente del Coni, Giovanni Malagò oltre alla cantante Minetti per l’overture della kermesse.

Che ha visto gareggiare ben 4mila atleti di varie discipline sportive: dalla scherma agli scacchi, e poi ciclismo, danza sportiva, pallacanestro, rugby, tiro con l’arco, judo, atletica, dama, pallapugno, rafting, nuoto sincronizzato e calcio.

Tra le tante società, pure calabresi di Platania, Reggio Calabria e Cosenza, anche il Circolo Scherma Lametino del maestro Giuseppe Costanzo con due promettenti sciabolatori, Angelo Pujia e Sara Greco, distintisi tra i migliori 92 atleti provenienti da 19 regioni. Per la Calabria nono posto finale con 88 punti, ben prima di regioni più quotate.

Di grande livello la performance di Angelo Pujia che ha ottenuto ben 26 punti, con un eccezionale secondo posto al termine della finale persa 15-8 contro Francesco Pagano del Lazio. Ma Pujia protagonista soprattutto in semifinale vinta con grande autorità.

Da sx il maestro Costanzo con Greco e PujiaParimenti di spessore la prestazione dell’altra lametina Sara Greco, 22 punti finali, che in semifinale ha perso 15-13, imponendosi poi nella finale per il terzo posto contro Francesca D’Orazi 15-14.

Raggiante il maestro Giuseppe Costanzo: “Sono molto soddisfatto: negli ultimi tempi abbiamo cambiato qualcosa sul piano tecnico-tattico, i ragazzi hanno reagito bene ed i risultati si sono visti già in queste gare. L’avversario di Pujia in finale non era imbattibile, ma Angelo in semifinale in due assalti successivi ha avuto una botta alla mano armata non riuscendo a recuperare bene per la finale.

Ciò nonostante ha fatto un’ottima gara mostrando grande crescita. Stesso discorso per Sara Greco: ha perso in semifinale di due sole stoccate, mostrando poi, senza paura, nella finale per il terzo posto grande carattere nel recuperare addirittura da 10-14 e vincendo 15-14. Entrambi, Pujia e Greco, hanno fatto un evidente e notevole salto di qualità che – conclude Giuseppe Costanzo – sicuramente induce all’ottimismo per il futuro”.

Ed i prossimi esami si avvicinano: intanto il 20 ottobre a Bastia Umbra si terrà la 1/a prova nazionale assoluta di sciabola col Circolo Scherma lametino presente con 7 atleti. Quindi una settimana dopo a San Severo in Puglia la 1/a prova nazionale cadetti con 5 atleti.

Click to Hide Advanced Floating Content