LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Scuola ed emergenza Covid: Spirlì incontra genitori, presidi e docenti

2 min read

Il presidente facente funzione Nino Spirlì, nella sala stampa regionale, ha incontrato la delegazione dei rappresentanti dei genitori, presidi e insegnanti

L’incontro è stato trasmesso in diretta sulla sua pagina Facebook.

“Lo studio è l’unico strumento reale per portare l’umanità nel futuro” ha affermato Nino Spirlì durante l’incontro virtuale con la delegazione “C’è però un piccolo problema: l’umanità non ha mai visto un disastro planetario come quello che stiamo vivendo”.
Il presidente facente funzione pertanto ha ribadito l’importanza della sua ordinanza, la stessa presentata proprio pochi giorni fa riguardo a un’apposita didattica integrata: “Un’ordinanza non nasce da un estemporaneo passatempo, ma dagli incontri di tutti i settori interessati perché quell’ordinanza possa essere una legge giusta”.


“La scuola deve essere un posto sicuro dove non ci si ammala. In caso contrario non è sicura – ha dichiarato – Anche se soltanto qualche centinaio di genitori non è stato d’accordo con la dad e anche se, al contrario, oltre diecimila hanno raccolto delle firme per il suo impiego, io devo comunque rispettare entrambe le categorie e non la maggioranza”.
Nino Spirlì quindi ha ascoltato dirigenti, docenti e genitori, che hanno disquisito su “scuola ed emergenza Covid” e sull’ordinanza emessa qualche giorno fa dal governatore facente funzione. Una disposizione ad hoc per una didattica integrata, da effettuarsi in presenza all’interno delle aule o in dad nelle proprie case, il tutto sulla base di una propria e personale scelta.
“Nessuna scuola è chiusa e tutti gli uffici didattici sono aperti anche a distanza –  ha ribadito Spirlì “La dad è una delle possibilità, l’altra è la presenza. Si organizzino in maniera similare anche le altre istituzioni che rimangono refrattarie!”.

Simona Barba Castagnaro

Click to Hide Advanced Floating Content