LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



“Siamo solo un attimo”. Fuori il videoclip del primo singolo del lametino Gennaro Nicolazzo

3 min read

“Siamo solo un Attimo” è il nuovo singolo del cantautore calabrese Fragile, nome d’arte di Gennaro Nicolazzo.

Il brano nasce in un momento di forte solitudine interiore e parla di una ricerca introspettiva: sentirsi incompresi dalla società, i giudizi maligni delle persone e tutto ciò che può portare una persona ad avere pensieri negativi ed allontanarsi dalla realtà.
“Dovremmo concentrarci di più su noi stessi, riflettere realmente su ciò che è giusto e non, essere determinati a inseguire ciò in cui crediamo davvero senza la paura di un giudizio, poiché la vita è troppo breve per dare retta a chi abbiamo intorno ed è esattamente da questo che prende nome il brano” racconta Fragile sul significato della canzone.
Scritta da Fragile e prodotta e registrata da RickFreak presso l’Iperuranio Studio di Roma, “Siamo solo un attimo” è disponibile in streaming e download su tutti gli store digitali dal 3 dicembre e sarà accompagnata dal videoclip ufficiale sul canale YouTube dell’artista ed altre iniziative che verranno comunicate attraverso i suoi canali social.
Il video è girato interamente nell’hinterland lametino.
La sceneggiatura è stata scritta a quattro mani da Fragile insieme all’attore lametino Antonino koukounouris.
Koukounouris attraverso dei provini su parte ha selezionato gli attori e il team di ballerine da inserire nel videoclip.
Le riprese sono state realizzate da Lorenzo Smirne (camera) e Vincenzo Miceli (drone) ;
Antonio Cugnetto (operatore).
Testo
Fragile – Siamo Solo Un Attimo
“Ho imparato che la vita è una sola e per questo dovremmo soffermarci a riflettere
prima di agire, di passare notti svegli a piangere perché purtroppo indietro non si
torna e noi siamo solo un attimo.”
Siamo incompresi perché siamo ribelli,
Incompresi dalla gente che ci vede
E ci giudica ignara di tutto
Senza mai saper ascoltare
Ma a che servono le regole
A delle anime così incomplete
Affogate dentro un mondo triste
Che voi altri distruggete
Siamo persone prima che uomini
Nessuno può giudicarci
Tutto come uno specchio
Riflette ad ogni
Cerco il controllo di me stesso, ma non so che cosa fare,
Una consapevolezza che a volte può fare male
E mi ritrovo qui da solo con un peso dentro il petto
E quest’anima nera che nasconde ogni difetto.
Resto avvolto da pensieri che mi opprimono,
Quei vuoti e quei silenzi che quando son solo mi affliggono
Fisso il soffitto per cercare un equilibrio
Ma quando mi guardo allo specchio io non vedo più me stesso
E non trovo più il coraggio di parlare
Sembra facile agli altri dire resta lì e non ci pensare
Ma uno come me che tiene tutto dentro
e vive cercando di godersi il momento
Finché arriva la fine di ogni mio pensiero
Corro sempre più forte ma io vedo tutto nero
Non riesco a capire se al mondo esisto per davvero
O sono solo un uomo che vede tutto in bianco e nero
E intanto resto qui a scrivere di me
spero un giorno capirete anche voi il perché
Quando vi sentirete soli a questo mondo
Senza nessuno intorno che vi sia conforto
Cerco il controllo di me stesso, ma non so che cosa fare,
Una consapevolezza che a volte può fare male
E mi ritrovo qui da solo con un peso dentro il petto
E quest’anima nera che nasconde ogni difetto.
Copyright © All rights reserved.
Click to Hide Advanced Floating Content