Politica

Sacal, Cesare Damiano incontra lavoratori e sindacati

Si è tenuto oggi pomeriggio, in una affollatissima sala riunioni della Sacal, un incontro dei lavoratori dell’aeroporto con il presidente della commissione lavoro della camera on. Cesare Damiano, già ministro del lavoro durante il governo Prodi.
Alla presenza dell’on. Pino Soriero, già sottosegretario di stato e di vari esponenti della CGIL tra cui Michela Avenoso della FILT CGIL e di Raffaele Mammoliti della Camera del Lavoro di Catanzaro.
Nel corso della riunione è emersa la forte preoccupazione dei lavoratori per lo stato in cui versa la Sacal alla luce dei recenti provvedimenti giudiziari che hanno di fatto decapitato il CdA della società di gestione dell’aeroporto.
Nei vari interventi sono stati posti sul tavolo vari argomenti: è stato richiesto, da parte del sindacato CGIL, sindacato dal quale, peraltro, proviene anche l’on. Damiano, un CdA finalmente sganciato dalla politica e dagli affari della regione Calabria.
E’ stata ribadita la necessità di restituire all’aeroporto della Calabria l’agibilità democratica sia per i lavoratori che per il diritto di mobilità che deve essere riconosciuto ai calabresi tutti.
Ciò deve avvenire – secondo il sindacato – non già attraverso un inutile commissariamento, ma attraverso una rapida ricostituzione di un rinnovato CdA.
Si è detto che lo scalo aeroportuale di Lamezia, di concerto con il porto di Gioia Tauro, debbano ritornare ad esercitare un ruolo centrale nell’area del Mediterraneo.

L’on. Cesare Damiano, dopo aver ricordato di aver cominciato a lavorare a 20 anni come metalmeccanico in un’industria piemontese, ha ribadito che il primo problema che occorre evitare è il vuoto di direzione.
A parere dell’ex ministro è necessario nominare al più presto un nuovo CdA scongiurando ogni forma di commissariamento.
Occorre – ha detto – dare continuità di gestione. Eserciterò un ruolo di pressione cercando di coinvolgere su questa vertenza i parlamentari del territorio affinché possano presentare al governo tutta una serie di mozioni ed interpellanze volte al riconoscimento della questione dell’aeroporto di Lamezia Terme non già come una questione locale ma come una questione nazionale in virtù della centralità e dell’importanza dell’aeroporto lametino.

Riccardo Trapuzzano

Pubblicità

Pubblicità