Attualità

Tra Scalea e Vigor Lamezia finisce 1 a 1: pareggio che sta stretto ai biancoverdi

Vigor Lamezia che torna da Scalea con un pareggio che le sta decisamente stretto. Nonostante i biancoverdi abbiano pareggiato solo nel finale, durante la gara sono state molteplici le occasioni per i lametini. Emozioni da ambo le parti ma le azioni a tinte biancoverdi sono apparse più propizie.

biancoverdi Nei primi 10 minuti della gara è lo Scalea a condurre il gioco cercando di mettere pressione alla Vigor che però si difende molto bene. Dopo i primi attacchi dei padroni di casa, sono Ottonello e Leta che si caricano la squadra sulle spalle ed iniziano a creare diverse occasioni per il Lamezia. La Vigor sfrutta molto soprattutto le fasce con Caliò a sinistra e Anile a destra che mettono in difficoltà più volte la difesa dello Scalea.
Ed è proprio Caliò che va vicino al gol con un tiro cross che impensierisce non poco il portiere Bellanza il quale acciuffa in qualche modo il pallone che però scivola dalle mani dello stesso portiere che lo riacciuffa in due tempi tra le proteste dei giocatori vigorini secondo i quali la palla aveva di poco varcato la linea di porta.
Pochi minuti dopo clamorosa azione da gol di Mosciaro che, servito dal solito Caliò, colpisce il palo. La ripresa si gioca sulla falsariga del primo con lo Scalea che parte subito forte e dopo 7 minuti del secondo tempo passa in vantaggio grazie ad un cross di Petrillo al centro dell’area che il difensore lametino Villella, nell’intenzione di anticipare l’attaccante dello Scalea, devia sfortunatamente nella propria porta.
L’immeritato svantaggio sprona ancora di più la Vigor che cerca in ogni modo quanto meno il pareggio. Molto pericoloso nella ripresa soprattutto Gigliotti che da quando è stato buttato nella mischia ha dato una grossa mano ai suoi. Molto positiva anche la prestazione di Russo che non si è reso particolarmente pericoloso ma ha fatto a sportellate per tutti i 90 minuti facendo il cosiddetto lavoro sporco.
Al minuto 83 arriva finalmente la rete del pareggio: Marano, entrato da soli 5 minuti, dopo un bel dialogo tra Caliò e Russo, riceve palla in area di rigore da quest’ultimo e pareggia i conti. Da qui la Vigor la fa ancora di più da padrone tentando la rete del sorpasso ma non ci riesce nonostante vada vicina più volte.
Addirittura al minuto 43 i lametini rischiano la beffa con un tiro da fuori dello Scalea che Mercuri manda miracolosamente in calcio d’angolo. Non succede più nulla allo stadio comunale di Scalea.
Le due squadre si dividono un punto con i padroni di casa che si attestano in sesta posizione a quota 24 ed il Lamezia che resta terzo in classifica a quota 31 (primo l’Isola Capo Rizzuto a 41 punti e seconda la Cittanovese a quota 40).
Da segnalare, nel finale, alcune schermaglie tra le due panchine per un fallo subito dalla Vigor Lamezia che è costata l’espulsione dalla panchina vigorina di mister Andreoli e del D.G. Antonio Morelli per proteste.
Parapiglia proseguito anche a fine gara, con gli animi che a lungo andare sono tornati sereni. La Vigor Lamezia domenica prossima ospiterà al Guido D’Ippolito il Siderno.

SCALEA – VIGOR LAMEZIA 1-1

SCALEA: 1 Bellanza, 2 Ruggiero, 3 Trinchi, 4 Petrillo, 5 Bucciarelli, 6 De Seta, 7 Piccirillo, 8 Pistone (87’ 14 Cersosimo), 9 Di Giacomo, 10 Scalese (54’ 16 Mandarano), 11 Garofalo. PANCHINA: 12 Corno, 13 Simonte, 15 D’Amato, 17 Toscano, 18 Scoppetta. ALLENATORE: Leo Vanzetto.

LAMEZIA: 1 Mercuri, 2 Varricchio, 3 Caliò (72’ 15 Commisso), 4 Villella, 5 Ottonello (78’ 18 Marano), 6 Bertini, 7 Anile (67’ 16 Gigliotti), 8 Crucitti, 9 Russo, 10 Leta, 11 Mosciaro. PANCHINA: 12 Marino, 13 A. Ferraro, 14 Serra, 17 L. Ferraro. ALLENATORE: Angelo Andreoli.

RETI: 52’ Villella (aut.), 83’ Marano.

NOTE: Ammoniti: Mosciaro (VL). Recupero: 1’pt e 8’st. Calci d’angolo 5-5.

Antonio Gatto

Pubblicità

Pubblicità