Attualità

Vini calabresi alla riscossa!

Vini calabresi
Vini calabresi alla riscossa!

Finalmente l’orgoglio dei calabresi per il proprio vino si è risvegliato! “Orgoglio e pregiudizio” titolava il celebre romanzo, e proprio orgoglio misto a pregiudizio, per lungo tempo, hanno circondato i vini calabresi.
Negli ultimi anni si sta invece riscontrando un interesse crescente intorno alla viticoltura regionale. Sembra stia per essere infranta quella barriera che, ad esempio, per anni ha impedito l’inserimento di vini calabresi nelle carte dei vini dei ristoratori locali disposti ad offrire un’ampia scelta di Falanghina o Fiano di Avellino (con tutto il rispetto per questi vitigni campani) piuttosto che un ‘nostro’ bel Greco bianco!
Sembra proprio che i nostri conterranei abbiano ritrovato l’amore per il loro vino, un amore un po’ assopito ma che ha una storia lunga millenni.
Furono i coloni Greci, nel 744 a.C., a riconoscere nella Calabria un territorio adatto alla produzione vitivinicola chiamandola Enotria (Oinotròi), dalla parola oinos, vino, Terra del vino. Ed è veramente una grande terra di vino questa nostra regione, con le sue oltre 300 specie di vitigni autoctoni ossia nati e sviluppatisi in un preciso luogo.
C’è un nuovo fermento intorno alla Calabria vinicola che si concretizza nella crescente produzione e vendita di bottiglie delle aziende locali nonché nell’aumento di immissione delle stesse nel mercato estero.
Un fermento che si manifesta anche nel fitto calendario di appuntamenti ed eventi locali rivolti al settore o, ancora, nei corsi per Sommelier promossi dalla Fondazione Italiana Sommelier o dall’Associazione Italiana Sommelier che hanno riscontrato una viva partecipazione, non solo tra i futuri addetti al mestiere, ma anche tra i sempre più innumerevoli appassionati a questa affascinante realtà.
Tante sono ormai le possibilità per chiunque volesse conoscere, capire e apprezzare il mondo del vino; un mondo da sempre intrecciato con la nostra terra e le nostre tradizioni.
I vitigni autoctoni calabresi sono molti e  tra essi spiccano il Gaglioppo, la varietà più diffusa e presente in quasi tutta la regione; il Greco Nero e Magliocco Canino, tutti a bacca nera.
Fra i vitigni a bacca bianca, spiccano il Mantonico e il Greco bianco.
Alcuni brand portano in alto il nome della Calabria e, quando si parla ‘eccellenze’, non si può evitare di riferirsi alle  aziende vitivinicole della famiglia Statti o della famiglia Lento che hanno fatto la storia della nostra terra.
Basti pensare che la famiglia dei baroni Statti vive, sin dal 1700, sugli stessi 500 ettari che vedono ancora oggi la produzione di grandi ed ottimi vini premiati a livello nazionale e vero orgoglio della città di Lamezia Terme in tutto il mondo.
Queste aziende infatti risultano essere rappresentative dell’eccellenza calabrese anche a livello internazionale. E di eccellenze in Calabria ne abbiamo davvero tante, tra cui spiccano non solo nomi di veri capisaldi della tradizione vinicola nostrana ma anche di nuove realtà di giovani coraggiosi che hanno scommesso ed investito in questa affascinante sfida del vino e per il vino.
Nella zona di Cirò opera e produce un’azienda come Ippolito 1845 che, con oltre 160 anni di storia, è una delle cantine più antiche del nostro territorio.
La famiglia Ippolito, tra il continuo ammodernamento e l’amore per la tradizione calabrese, ha puntato alla valorizzazione dei vini autoctoni e alla assoluta qualità dei loro prodotti.
Ed ancora, aziende come quella di Ceraudo, ubicata nel comune di Strongoli e creata dall’audace Roberto, il quale ha saputo realizzare il suo sogno con tenacia e scelte di qualità che i suoi figli sapientemente portano avanti. Terre del Gufo, Cataldo Calabretta, Sergio Arcuri, Serracavallo, il ‘parterre’ è veramente vasto e di grande qualità.
Tra le “nuove leve”, figurano i gemelli Giraldi & Giraldi spinti da una grande amore per la propria terra a cui sono legati per la loro storia familiare e dalla voglia di creare prodotti di qualità.
Prossimo grande appuntamento per le aziende del settore, è il Vinitaly che si svolgerà a Verona dal 9 al 12 aprile 2017 dove, lo scorso anno, la Calabria è stata rappresentata da oltre 56 aziende.

Valeria Folino

Pubblicità

Pubblicità