LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

4 Gennaio: si istituisca un coordinamento dei Sindaci per costruire la “Grande Lamezia”

2 min read

Coinvolgere i Sindaci e le Comunità del Lametino è la proposta che stiamo sostenendo da tempo con la finalità di ampliare le convergenze per una Città Nuova, la Grande Lamezia

Comunicato Stampa

Ora lo ha fatto il sindaco Mascaro sulla questione terza discarica.

Dobbiamo aprire ai Sindaci ed ai Comuni per un coinvolgimento nella fase decisionale. Coinvolgere, confrontarsi, ascoltare e decidere insieme.

La grande partecipazione sulla controversa questione della discarica di associazioni, comitati, singoli cittadini dimostra la volontà di esserci e di poter contribuire alle scelte che riguardano interessi comuni di Lamezia Terme, dei Comuni contermini e dell’intero nostro Comprensorio.
Non venga rimossa questa spinta spontanea e venga invece rivalutata.

Si dia concretezza e continuità al rapporto con i Sindaci e con i Comuni sui temi da affrontare che riguardano certamente la questione della discarica, ma anche la linea da tenere sulla questione sanità dopo la scandalosa legge elettorale della Regione che è giunta a celare l’importanza della scelta mistificando anche il titolo, presentato in aula come “manutenzioni”, per stravolgere la precedente legge che includeva la sanità lametina in una unica azienda sanitaria ed in una unica programmazione per l’area centrale.

E v’è anche la necessità di dar nuovi indirizzi nella gestione della SACAL da cui deve derivare una particolare attenzione per l’attività del nostro aeroporto, affrontando la questione degli altri due aeroporti regionali, senza alcuna possibile autonomia gestionale, che devono essere tenuti aperti con  responsabilità ed impegni della Regione, senza sottrarre risorse alla ripresa ed allo sviluppo dell’unico aeroporto internazionale della Calabria, che,  deve affrontare e risolvere, la necessità dell’ampliamento dell’aerostazione.

In più, in questo periodo di post-emergenza da pandemia non si deve disperdere la  grande possibilità di innovazione e di sviluppo per la disponibilità delle risorse  nella riorganizzazione della sanità, nello sviluppo dell’agricoltura, dei sistemi di trasporto e di collegamento, delle possibilità di sviluppo dell’area litoranea che condividiamo con i Comuni del tirreno e con i quali dobbiamo ora sostenere la nuova possibilità del  progetto Waterfront e Porto Turistico ,il cui protocollo,che impegnerebbe cifre tra i 400-500 milioni di euro, è stato presentato nella sede regionale e nella sede comunale, sembrerebbe procedere verso interventi  e servizi  turistici e commerciali che potrebbero veramente diventare per l’area ex SIR una grande opportunità di sviluppo per Lamezia Terme e per I Comuni contigui.

Il Sindaco Mascaro ha chiamato i sindaci all’iniziativa per la costituzione Distretto del Cibo del lametino per creare insieme una nuova identità locale coinvolgendo le imprese artigiane, i cittadini, le associazioni professionali e socio-economiche.

E’ un ottimo segnale che va rinforzato: si istituisca un coordinamento dei Sindaci e si apra ad una gestione guidata ma concordata con l’obiettivo della Grande Lamezia alla quale dobbiamo tendere.

Comitato Lamezia Terme 4 gennaio