LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Calabria, 27 persone sono morte sul lavoro nel 2018

1 min read

Il luogo dove quattro persone sono morte a causa di una frana caduta durante l'esecuzione di alcuni lavori di emergenza ad una condotta fognaria danneggiata in passato dal maltempo, 28 ottobre 2018. Tra le vittime c'è anche Massimo Marrelli, 59 anni, titolare dell'omonimo gruppo a cui fanno capo diverse strutture sanitarie nel Crotonese. Gli altri tre morti sono Santo Bruno, 53 anni di Isola Capo Rizzuto, Luigi Ennio Colacino, 45 anni di Cutro, Mario Cristofaro, 49 anni di Crotone. ANSA

CATANZARO. In Calabria le persone morte in incidenti sul lavoro nel 2018 sono state complessivamente 27. Il dato emerge da una ricerca condotta a livello nazionale dall’Osservatorio indipendente di Bologna morti sul lavoro. La ricerca é aggiornata alla data di ieri. In particolare, a Crotone le vittime sono state nove, a Cosenza otto, a Catanzaro cinque, a Vibo Valentia tre ed a Reggio Calabria due. Il dato di Crotone, in particolare, ha subito un’impennata proprio di recente a causa dell’incidente verificatosi domenica scorsa ad Isola Capo Rizzuto, con il decesso dell’imprenditore del settore sanitario Massimo Marrelli e di tre operai mentre effettuavano la posa di un tubo della rete fognaria. La Calabria, nella classifica nazionale dei morti sul lavoro, capeggiata dal Veneto, con 61 vittime, si colloca subito dopo il Lazio, che ha registrato 28 decessi.

Click to Hide Advanced Floating Content