Operazione Happy dog. Gestione canili: la ‘ndrangheta affonda gli artigli anche sui cani

In Cronaca On

Sulla gestione dei canili, l’operazione Happy Dog coinvolge soggetti vicini alla cosca Zagari-Fazzalari-Viola

TAURIANOVA. L’operazione Happy Dog sulla gestione dei canili, coordinata dalla Diresione Distrettuale Antimafia della procura di Reggio Calabria, ha condotto a 11 provvedimenti di custodia cautelare.

L’inchiesta ha permesso di accertare l’infiltrazione nel settore canino degli interessi di persone ritenute vicine alla cosca Zagari-Fazzalari-Viola della ‘ndrangheta, con conseguente condizionamento degli appalti indetti dal Comune di Taurianova per l’assegnazione dei servizi di custodia e assistenza nei canili privati.

Dalle indagini sono emerse anche le presunte condotte intimidatorie ed estorsive ai danni di un imprenditore del settore della custodia canina, vessato anche da persone vicine alle cosche di Platì e Sant’Ilario sullo Ionio.

Tra le persone per le quali sono stati disposti gli arresti domiciliari c’è il direttore del servizio veterinario dell’Asp di Reggio Calabria, Antonino Ammendola.

Redazione

Articoli Correlati

Taverna, incendio in un’abitazione: nessun danno alle persone

TAVERNA. Incendio in un’abitazione nel comune di Taverna in via Via Giuseppe Cua. Le fiamme, la cui origine è

Read More...
Istituto Einaudi - LameziaTermeit

Lamezia, nuovo corso di studi su gestione delle acque e ambiente

Sarà attivato all’Istituto IPSSAR "L. Einaudi” di Lamezia Terme, a partire dal prossimo anno scolastico 2019/20, un nuovo indirizzo

Read More...

Catanzaro, al Politeama ritorna il premio “Cassiodoro il grande”

CATANZARO. Domani, sabato 15 dicembre alle 10.30, al Teatro Politeama di Catanzaro, ritorna l’appuntamento con il Premio “Cassiodoro il

Read More...

Mobile Sliding Menu