LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Esami di maturità: mascherine per tutti e due metri di distanza

1 min read

Ecco le misure di sicurezza anti Covid-19 da tenere a scuola durante il colloquio orale

Quello dell’estate del 2020 sarà un esame di maturità davvero particolare per molti studenti italiani.

Da settimane si attendevano le linee guida da parte del Comitato Tecnico Scientifico, che sono arrivate oggi grazie alla convenzione stipulata con il Ministero dell’Istruzione e la Croce Rossa.

Ingressi scaglionati, con i candidati che per evitare assembramenti dovranno presentarsi a scuola solo 15 minuti prima dell’orario di convocazione.

Aule sanificate, mascherine per commissari e studenti. E distanza di almeno due metri tra i professori e il maturando durante il colloquio.

Il candidato e il suo eventuale accompagnatore dovranno indossare una mascherina, di loro dotazione. Inoltre ogni studente dovrà autocertificare di non avere sintomi o febbre superiore ai 37,5°, nemmeno nei tre giorni precedenti la prova.

I commissari e il Presidente indosseranno la mascherina chirurgica fornita per ogni sessione dal Dirigente Scolastico.

Secondo il Comitato Tecnico Scientifico, che ha trasmesso un documento tecnico, i docenti dovranno dichiarare all’atto della convocazione:

  • di non avere febbre a 37.5 gradi nel giorno di insediamento della commissione e nei tre giorni precedenti
  • di non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni
  • di non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Da quanto si apprende, il documento sarebbe stata oggetto di critica da parte delle forze sindacali.