LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


È partita la terza edizione “E…state in musica” nell’Anfiteatro Lello Cardamone

2 min read
Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

È partita la terza edizione di “E…state in musica” organizzata dall’associazione culturale “Altrove” nell’Anfiteatro Lello Cardamone presso il Lissania Garden e comprensiva di sei appuntamenti che si svolgeranno da luglio a settembre.  
“E…state in musica” nell’Anfiteatro Lello CardamoneProtagonista della prima serata è stata la Band Battisti Emozioni in Musica 4ever che ha reso omaggio a Lucio Battisti, uno tra i più influenti e innovativi cantautori del panorama della musica italiana.
La presidente di “Altrove” Anna Cardamone, prima dell’inizio della manifestazione, ha esposto i motivi che l’hanno indotta a scegliere l’artista Lucio Battisti le cui canzoni ancora oggi suscitano profonde emozioni rievocando negli adulti sensazioni già vissute come pure nei giovani essendo i  brani diventati classici della musica italiana.
«Anche nella passate edizioni – ha precisato la presidente –  avevamo prediletto artisti famosi, tra cui il calabrese Rino Gaetano, amati da tutte le generazioni e le abbiamo arricchite con musica popolare e di nicchia.
La manifestazione musicale, nata quasi per gioco, – ha continuato – finora ha ospitato altre band prestigiose  e personaggi di spicco e nel prossimo anno, renderemo un omaggio anche a Giorgio Gaber».
I cinque componenti della band Battisti 4ever, accompagnando  alla tastiera, alla chitarra elettrica, alla chitarra acustica, al basso elettrico, la voce  del gruppo, hanno eseguito le canzoni più belle di Lucio Battisti, commentandole di volta in volta e trasmettendo  negli spettatori intense emozioni.
Tra le canzoni più gradite Il mio canto libero, Emozioni, Prigioniero del mondo, Un’avventura/Non è Francesca, Acqua azzurra, Ancora tu, Amarsi un po’/ Sì, viaggiare, Mi ritorni in mente e tante altre.
Attraverso l’ascolto della canzoni la band ha ripercorso la vita del cantautore, compositore e polistrumentalista Lucio Battisti (Poggio Bustone, 5 marzo 1943 – Milano, 9 settembre 1998) che ha venduto oltre 25 milioni di dischi e che ha dato una svolta decisiva al pop/rock italiano personalizzando e innovando in ogni senso la forma della canzone tradizionale e melodica.
Grazie al sodalizio con Mogol, Battisti ha rilanciato vecchi temi relativi ai piccoli avvenimenti della vita quotidiana ed ha esplorato anche argomenti del tutto nuovi, a volta controversi, valicando i limiti della pura sperimentazione nel periodo successivo alla separazione artistica da Mogol.
Pertanto l’opera di Battisti si distingue per il suo approdo nella modernità e nella molteplicità dei linguaggi musicali e per aver anticipato generi e mode che si sarebbero affermati poco tempo dopo.
Nel corso dello spettacolo un portavoce della band lo ha ricordato con queste parole: «Ci piace immaginarlo oggi, come era allora, rinchiuso nel suo eremo protettivo, distante da ogni sguardo, da ogni disturbo esterno a produrre nuova musica e a stare, come non poteva essere altrimenti, avanti con la ricerca musicale rispetto a tutti gli altri».
Il prossimo appuntamento è previsto il 7 luglio alle ore 21.15 con la canzone classica napoletana che sarà interpretata da Enza Mirabelli, accompagnata al pianoforete da M. Elena Calipari.

Lina Latelli Nucifero

Click to Hide Advanced Floating Content