LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Giro d’Italia: Filippo Ganna vince la tappa calabrese Mileto-Camigliatello Silano

2 min read

Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) ha vinto la tappa calabrese del Giro d’Italia, Mileto-Camigliatello Silano di 225 km. Dopo una lunga fuga, Ganna è arrivato da solo al traguardo, incassando così una seconda e importante vittoria dopo la crono di Palermo

Secondo posto per l’austriaco Patrick Konrad della bora Hansgrohe, terzo posto per la maglia rosa Joao Almeida, portoghese della Deceuninck, che rimane in testa alla classifica. La Mileto – Camigliatello ha visto passare il giro in diversi centri cittadini come Catanzaro e Soveria Mannelli. Ovunque e come sempre succede, la ‘carovana rosa’ ha scatenato l’entusiasmo di sportivi e non solo. Tantissimi i calabresi che si sono assiepati lungo il percorso per applaudire e far festa ai ciclisti del giro e a tutto l’entourage che li accompagna. Secondo gli esperti la tappa calabrese, la quinta del giro, è molto mossa con un numero notevole di salite di cui tre catalogate GPM.

Dopo un breve tratto verso Nord sulla SS18 si è arrivati sulla costa ionica mediante una serie di saliscendi su strade molto articolate. Il percorso ha proseguito in sequenza per Catanzaro Lido e Catanzaro (GPM) prima di affrontare la salita di Tiriolo che porta al settore di tappa di circa 70 km di continui saliscendi attraverso le pendici della Sila. Dopo Cosenza è iniziata la salita del Valico di Montescuro di quasi 25 km al 5.6% con punte (all’interno di Spezzano della Sila) fino al 18% lungo una strada molto larga con diversi tornanti. Dal Valico mancano poco più di 10 km all’arrivo. Ultimi chilometri in discesa marcata fino a Moccone (4 km all’arrivo) dove la strada continua a scendere leggermente per giungere a Camigliatello e attraversarne una parte dell’abitato fino a 1.2 km dove con una curva a U la corsa si dirige all’arrivo. Due ampie curve attorno ai 400 metri portano sul rettilineo finale.