LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Il lametino Francesco Polopoli premiato in Campidoglio per l’opera in vernacolo “I promessi sposi in breve”

2 min read

Premio “Salva la tua lingua locale” al professor Francesco Polopoli per l’opera in vernacolo “I Promessi Sposi in Breve”. La cerimonia di premiazione si terrà in Campidoglio a Roma.

Il Premio letterario “Salva la tua lingua locale”, del quale è presidente onorario il prof. Giovanni Solimine, succeduto al prof. Tullio De Mauro – è promosso e organizzato dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e dalla Lega delle Autonomie, con la collaborazione del Centro Internazionale Eugenio Montale e l’ong Eip – Scuola Strumento di Pace.

La Giuria del Premio per l’edizione 2021 è così composta: Franco Brevini, Patrizia Del Puente, Luigi Manzi, Plinio Perilli, Giancarlo Schirru, Giovanni Tesio, Tonino Tosto, Salvatore Trovato (Presidente).

Il Premio, aperto agli autori in lingua locale, articolato nelle sezioni della poesia edita e inedita e della prosa edita e inedita, è nato nel 2013. La premiazione si svolge ogni anno nel mese di dicembre a Roma, in Campidoglio, presso la Sala della Protomoteca.

 

Sala della Protomoteca

La Sala della Protomoteca è una delle più prestigiose del Campidoglio. Utilizzata oggi per cerimonie pubbliche e conferenze stampa, la Protomoteca nasce come sala per la raccolta di busti di personaggi illustri. A volerla fu papa Pio VII che nei primi anni dell’800 decise di arricchire gli arredi del Campidoglio con i busti di italiani celebri: ecco allora Leonardo, Dante, Petrarca, Michelangelo e tanti altri che hanno lasciato una traccia in questa città, e che in questo modo ancora oggi partecipano alla vita di Roma.

 

La Giuria del Premio Nazionale “Salva la tua lingua locale” ha decretato i vincitori della nona edizione 2021:

  1. Giacomo Giannini, Giallo a Montenovo, Ostra Vetere, 2021 (dialetto di Ostra Vetere, entroterra Anconetano, AN);
  2. Stelio Vianello, La montagna sul Lusenzo, Autopubblicazione, 2021 (dialetto chioggiotto);
  3. Francesco Polopoli, I Promessi Sposi In Breve. Assaggi E Passaggi In Latino E Lametino, Grafichèditore, 2021 (Vernacolo Lametino).

FINALISTA

Denis Marson, Cìcola e ciàcola co Gino Talpa, Autopubblicazione, 2014 (dialetto veneto, parlata pordenonese)

MENZIONE SPECIALE

«Quatro Ciàcoe: Mensile in dialeto de cultura e tradission venete», Arte Stampa s.n.c. – F.lli Corradin Editori, 1982 – 2021.

Il professor Polopoli così commenta il premio che riceverà a Roma: “Raccogliere l’eredità di Tullio De Mauro significa per me restituire vita alle parole: ce lo chiedono loro stesse tutte le volte in cui, per operazioni diverse, risalgono su per esprimersi con molta naturalezza. Non nascondo che tanti vocaboli, nella mia operetta, son venuti fuori da conversazioni amene e piacevoli che amo definire, negli ambienti di amicizia, panoramiche di letteratura domestica. Grazie a degli incontri fortunatissimi, i miei amici, cioè, ho avuto la possibilità di scomodare i manzoniani Renzo e Lucia, latinizzandoli e lametinizzandoli. Il tutto con le illustrazioni dell’artista Melina Palaia Cataldi, che ha ricontestualizzati i luoghi del noto romanzo storico tra le bellezze monumentali della piana lametina”. 

Copyright © All rights reserved.
Click to Hide Advanced Floating Content

Mara Desideri