La leucemia è luce mia negli occhi dei miei studenti e dei miei lettori

In Attualità, Ultime notizie On
Francesco Polopoli

gianluca-cuda

“La Città del Sole come limes da Gioacchino da Fiore a Tommaso Campanella” di Francesco Polopoli sarà prossimamente in libreria.

Francesco Polopoli - leucemia
Francesco Polopoli

Questa terza fatica letteraria dello studioso internazionale fa seguito al III Congresso internazionale di “Studi ermeneutici su simbolo, mito e modernità dell’antico nella Letteratura italiana e nelle Arti dal Rinascimento ai giorni nostri”, svoltosi recentemente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Francesco Polopoli, docente presso il Liceo Classico di San Giovanni in Fiore, pur vivendo da tre mesi in apprensione per il suo precario stato di salute, essendo stato colpito dalla leucemia, tuttavia non ha smesso di continuare a dedicarsi con passione ai suoi studi sposando la patologia con gli interessi di sempre e sfidandola con tutte le sue forze fisiche e morali.
Un periodo breve ma vissuto intensamente mediante pubblicazioni nazionali, congressi internazionali, collaborazioni a progetti a favore della donna con il patrocinio della Camera dei Deputati che conquistano l’attenzione di migliaia di lettori sia a Lamezia che nel mondo additato a testimone di vita e a modello esemplare per come riesce ad affrontare questo critico momento dominato dalla insidiosa leucemia che per lui è «luce mia negli occhi dei miei studenti e dei miei lettori».
La Comunità del Ruanda è in preghiera per lui, così tutte le realtà dove Francesco Polopoli ha lavorato con amore ed abnegazione per il prossimo scegliendo soprattutto la cultura come forma di carità sociale.
«Il sangue, del resto, – sostiene – o si rapprende in vita nuova o ingorga l’anima ed il corpo, ed io, personalmente, ho scelto l’amore (a-mors) per una destinazione più fruttuosa: sul solito cammino di Gioacchino per la comunità calabrese.
Una Regione Cenerentola e agli arresti per tante battute d’arresto a cui il quotidiano ci consegna, ma pur sempre una Fiaba».
Un piccolo segno che diventa solidarietà attraverso l’immensa attività culturale svolta attraverso il Centro internazionale di studi gioachimiti ed il Progetto Gedeone e la dedizione al prossimo considerato il fatto che il ricavato dell’ultimo libro andrà all’associazione “Italia Solidale” per le comunità ed i bambini del Centro Africa, di cui Polopoli è missionario.

Lina Latelli Nucifero

Articoli Correlati

Nicola Zingaretti

Zingaretti: meglio Pippo Callipo che quell’accozzaglia del centrodestra

I moderati non possono tacere su cultura odio degli altri (altro…)

Read More...

Piccioni: Abramo propone nuova tratta ferroviaria per Lamezia senza coinvolgere Mascaro

Come se già non avesse parecchie “grane” da risolvere al Comune di Catanzaro, Sergio Abramo a pochi giorni dalle

Read More...
Il lametino Alessandro Turco vince il torneo di arti marziali a Salerno

Il lametino Alessandro Turco vince il torneo di arti marziali a Salerno

Trionfo in terra campana per l'atleta della Fisiodinamic (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu