LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia, aggressione e rapina alla stazione di Sant’Eufemia

1 min read
Polizia - lameziaterme.it

Polizia

LAMEZIA. Aggressione e rapina alla stazione centrale di Sant’Eufemia.

Vittima di questo brutale atto un gruppo di docenti partito da Reggio Calabria presumibilmente per raggiungere l’università di Cosenza.

I quattro insegnanti erano però ignari di ciò che stava per succedere loro. Durante il tragitto infatti l’autovettura sulla quale viaggiavano, una Multipla, è stata accerchiata da un paio di furgoni di ultras del Catania che invece erano diretti a Matera.

Questi hanno deciso di prendere di mira i malcapitati, i quali hanno pensato di raggiungere la stazione di Sant’Eufemia convinti di trovare qualche presidio di polizia stradale e mettersi così al riparo. Purtroppo, non conoscendo il territorio, i docenti sono stati facilmente raggiunti dagli aggressori senza possibilità effettiva di scampare al crimine.

Cominciano così i terribili momenti di paura e violenza per i quattro professori che sono stati prima aggrediti e poi rapinati. Successivamente è stato lanciato un fumogeno all’interno dell’auto che ha innescato un principio di incendio, sedato dal repentino intervento dei vigili del fuoco

Sul posto è sopraggiunta la polizia che ha tentato invano di fermare il gruppo sparando anche qualche colpo d’arma da fuoco. Due dei docenti malmenati sono stati trasportati all’ospedale di Lamezia Terme per accertamenti, ma per fortuna non hanno riportato gravi ferite se non qualche escoriazione.

Il commissario Chiacchiera ha dichiarato che si farà quanto più possibile per identificare e assicurare questi soggetti alla giustizia.

V.D.