LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Elezioni amministrative, bufera sui ricorsi: incompatibile un giudice del Tar

1 min read

Nuovo polverone sui ricorsi riguardanti l’elezione a sindaco di Paolo Mascaro. L’udienza sui ricorsi, lo scorso 5 maggio, è stata rinviata dal Tar al prossimo martedì (19 maggio).

In queste ultime ore, però, sarebbe emersa l’incompatibilità di uno dei giudici del Tar. Il magistrato in questione è Arturo Levato attualmente sposato con Dina Marasco, ex moglie del sindaco Paolo Mascaro che è il principale protagonista dei ricorsi mossi dal candidato a sindaco Massimo Cristiano e da alcuni aspiranti consiglieri candidati nelle sue liste. A non vederci chiaro sull’esito delle amministrative d novembre anche il movimento dei 5Stelle che ha affiancato Cristiano nella procedura dei ricorsi. L’ordinanza del 5 maggio scorso, infatti, è siglata dal presidente Nicola Durante, dal referendario Arturo Levato e dal referendario estensore Marina Arrivi. C’è da dire inoltre che Paolo Mascaro, è associato dello studio dove opera l’avvocato Dina Marasco, che è anche uno dei suoi legali di fiducia. Dina Marasco ha infatti assistito Mascaro nella complessa vicenda riguardante l’incandidabilità. L’articolo 51 del Codice Civile stabilisce che “il giudice ha l’obbligo di astenersi se egli stesso o la moglie è parente fino al quarto grado o legato da vincoli di affiliazione, o è connivente o commensale abituale di una delle parti o di alcuno dei difensori”. Red.