LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Meetup 5 Stelle: Mascaro non si oppone alla forza accentratrice di Catanzaro

2 min read

Stamattina in una nota stampa il presidente del consiglio regionale Tallini ha definito “prudente e responsabile” l’ordinanza, già diffidata dal governo, della presidente della regione Santelli

Comunicato Stampa

Francamente rimaniamo sconcertati dalla sicurezza con cui si esprime il presidente Tallini, considerato che egli ha contribuito nei giorni scorsi a mettere a segno l’ennesimo declassamento dell’ospedale di Lamezia con la creazione dell’azienda ospedaliera unica di Catanzaro (progetto di vecchia data, già tentato ma contro cui il Cdm fece ricorso alla Corte Costituzionale).

Sicurezza condivisa evidentemente anche dal sindaco Mascaro, che dimostra ancora una volta di non riuscire ad opporsi né alla forza della politica accentratrice del capoluogo, né alla tattica di ricerca del consenso di un centrodestra che sta implodendo. Infatti per il momento non sembra che da parte sua vi sia l’intenzione di ritrattare l’ordinanza riguardo la “fase 2” dell’emergenza per adeguarla a quanto disposto dal vigente DPCM.

L’intento sarebbe quello di blandire i cittadini e provare a cogliere il consenso degli imprenditori che, giustamente, chiedono di poter riaprire quanto prima; riapertura che deve essere sì rapida ma deve tutelare la salute pubblica, poiché non c’è bisogno di esperti per affermare che senza salute non c’è economia.

Ogni crisi può essere fonte di opportunità: basta saperle cogliere al momento giusto. A questo proposito ci duole ricordare la non lungimiranza dell’amministrazione Mascaro, la quale avrebbe potuto accogliere i pazienti Covid-19 provenienti dall’RSA di Chiaravalle, previa richiesta di immediati interventi di sanificazione e adeguamento dei locali del fu Reparto malattie infettive, che sarebbe quindi potuto diventare Centro Covid.

Invece oggi il Meetup Lamezia 5 Stelle – che si batte da anni contro il declassamento della sanità lametina e in difesa del territorio – è costretto a constatare l’ennesimo fallimento e l’ennesima rapina ai danni della salute dei cittadini di Lamezia Terme, firmato dalle giunte di centrosinistra e di centrodestra avvicendatesi negli anni fino a Mascaro e ai rappresentanti regionali lametini, asserviti a logiche e strategie clientelari e campanilistiche.

Meetup 5 Stelle  Lamezia Terme
Amici di Beppe Grillo