LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Messa in cattedrale su Rai Uno: i divieti alla circolazione

2 min read
cattedrale lamezia terme

Modifica temporanea della circolazione stradale in occasione della Santa Messa, trasmessa in mondovisione da Raiuno dal Duomo dei S.S. Pietro e Paolo

Domenica 18 ottobre sara’ trasmessa in mondovisione su RAI 1 la Santa Messa celebrata nel Duomo dei S.S. Pietro e Paolo, richiedendo la limitazione della circolazione e gli spazi per la sosta dei mezzi e la sistemazione delle attrezzature tecniche.

Considerato che la manifestazione richiama numerose persone e fedeli anche da altre parrocchie della Diocesi e che per tale motivo si prevede un considerevole incremento di veicoli circolanti sulle vie adiacenti e/o confluenti al Duomo nonché, sulla arteria viaria interessata;

Per tali motivi, durante il periodo dal 15 al 19 ottobre 2020 viene ordinata:

1. l’istituzione temporanea del divieto di sosta con rimozione forzata per tutte le categorie di veicoli su via Salita S. Caterina, per metri 20 dall’intersezione con C.so Numistrano, dalle ore 15:00 del 15 ottobre 2020 alle ore 11:00 del 19 ottobre 2020;

2. L’istituzione temporanea del divieto di sosta con rimozione forzata su Corso Numistrano, REGISTRO ORDINANZE DIRIGENZIALI n.ro 109 del 12/10/2020 tratto di strada compreso tra Piazza Stocco e Via Salita Santa Caterina, dalle ore 15:00 del 15 ottobre 2020 alle ore 10:00 del 19 ottobre 2020;

3. l’istituzione temporanea del divieto di circolazione su Corso Numistrano, dalle ore 10:00 fino al termine della funzione religiosa, del 18 ottobre 2020;

4. l’istituzione dell’obbligo di svolta a destra, su Via Moietta, per i veicoli provenienti da Via Garibaldi, dalle ore 10:00 fino al termine della funzione religiosa, del 18 ottobre 2020;

5. nelle vie adiacenti e/o confluenti con le aree interessate dalle riprese televisive il traffico sarà limitato e/o dirottato a seconda delle esigenze, a cura del Comando della Polizia Locale, ai fini della sicurezza della circolazione e della pubblica incolumità. Restano esclusi dal rispetto del presente provvedimento i mezzi di pronto soccorso, delle forze di Polizia, di emergenza nonché i residenti nelle aree individuate nella presente disposizione;